Seguici sui Social

Primo Piano

Vaccini Zingaretti contro Giulia Grillo: “Nel Lazio…”

Pubblicato

in



contro Giulia – Il sindaco del Lazio non è favorevole alla nuova norma contro il vaccino

Ecco le parole di Nicola Zingaretti: “Nel Lazio manteniamo l’obbligo su tutte le vaccinazioni, prima di tutto vengono i bambini ed il diritto alla salute. Basta con le parole che disorientano le famiglie” ha dichiarato il governatore in una nota”. La risposta della ministra a L’Aria che tira su La7: “Noi non siamo contro i vaccini, siamo favorevoli, ma vogliamo che lo strumento dell’obbligo sia utilizzato in maniera intelligente e solo dove è necessario. Ad esempio è necessario l’obbligo sul morbillo, mentre non lo è per l’esavalente, per il quale credo sia sufficiente la raccomandazione”.

A replicare poi ci ha pensato anche l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “Il Lazio e le sue strutture sanitarie in questi mesi hanno lavorato duramente per raggiungere la massima copertura vaccinale nei bambini più piccoli. E’ uno sforzo organizzativo importante che ha portato di recente anche alla costituzione dell’Anagrafe unica vaccinale regionale con oltre mezzo milione di alunni comunicati dalle scuole per favorire le procedure di verifica. Sulla salute dei bambini non arretreremo di un millimetro e vogliamo dare segnali chiari alle famiglie. Da noi l’obbligo rimane per tutte le vaccinazioni”.

SEGUICI SU FACEBOOK

BABY GANG A ROMA ARRESTATI 2 16ENNI

 

Continua a leggere
Pubblicità

Primo Piano

Tamponi anche nei laboratori privati? Prime prove di accordo

Pubblicato

in



La Regione Lazio fra sapere che si va verso i tamponi anche nei laboratori privati a prezzi calmierati. Ecco la nota di riferimento.

“Si è chiusa questa sera come preventivato la manifestazione di interesse rivolta ai laboratori privati per garantire a un prezzo calmierato l’esecuzione di tamponi molecolari. Vi è stata una buona adesione ed ora la commissione tecnica, sotto la supervisione dell’Istituto Spallanzani, si metterà subito a lavoro per verificare congruità tecniche, produttive e qualitative oltre alle condizioni economiche”. Lo comunica l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA