Seguici sui Social

Ultime Notizie

Odia gli animali e spara al gatto – Denunciato un uomo

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Odia gli e spara al – La micia si trovava in strada quando ha iniziato a miagolare e zoppicava dalla zampa posteriore a causa di una grave ferita.

Ad arrivare immediatamente, è stata la sua padrona che l’ha portata dal veterinario. Lì il medico, ha visto che era stata colpita
da un pallino per carabina ad aria compressa.

A questo punto, il veterinario, ha chiamato la polizia e gli agenti
del Commissariato Casilino si sono recati sul posto per far partire le indagini. Sono riusciti a risalire a un residente della zona che non sopporta gli animali. Specialmente quelli che frequentavano il quartiere e più volte, aveva attaccato un cartello intimidatorio per evitare che i cani e il loro padrone si fermassero davanti la propria abitazione.
Una volta entrati nell’appartamento gli agenti hanno riscontrato la presenza di un fucile ad aria compressa, di tre pistole e di un fucile calibro 28.

Le armi, sono tutte regolarmente denunciante ma non si trovano in luoghi sicuri e sono aperti, terzi persone potrebbero usarle facilmente. Così, è stato denunciato per omessa custodia di armi e per maltrattamenti di animali in considerazione dell’identica dimensione e fattezza tra i piombini ritrovati nel corpo del gatto e quelli rinvenuti nell’abitazione.

SEGUICI SU FACEBOOK

DI MAIO ESULTA PER LE ARANCE SICILIANE IN CINA


Ultime Notizie

MARCONI Nascondeva 10mila euro di refurtiva in casa: arrestato 45enne filippino

Avatar

Pubblicato

il

MARCONI Nascondeva 10mila

MARCONI Nascondeva 10mila euro di refurtiva in casa, la Polizia di stato arresta 45enne per ricettazione e rifiuto di fornire le generalità

MARCONI Nascondeva 10mila euro di refurtiva in casa – Al termine di attività di indagine, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Paolo, diretto da Massimiliano Maset, sono riusciti a individuare un appartamento in via Gerolamo Cardano dove era stato segnalato lo smercio di materiale di provenienza furtiva da parte di un cittadino straniero. Quando i poliziotti sono giunti nei pressi dell’edificio, hanno notato uno straniero che, a piedi, stava giungendo in direzione dell’ingresso del condominio. A destare sospetti,  il fatto che questo, continuava a voltarsi come per controllare se fosse seguito da qualcuno. Subito dopo ha aperto il cancello pedonale esterno al palazzo e, quando i poliziotti decisi a controllarlo, si sono avvicinati, lui ha cercato di scappare ma è stato bloccato.

CONTINUA

Agitato e visibilmente insofferente al controllo, il 45enne di origine filippina, alla richiesta degli operatori, rispondeva di non avere documenti con sé e di non abitare in quel palazzo. In tasca però, gli venivano trovate alcune chiavi e la somma di 1200 euro in contanti di cui non sapeva giustificare il possesso. Grazie ai due mazzi di chiavi rinvenute, i poliziotti sono riusciti ad individuare poco dopo l’appartamento dove vive lo straniero. All’interno di questo, è stata rinvenuta della merce rubata tra cui personal computer, borse, due orologi, penne, diverse paia di occhiali, tutta refurtiva di ingente valore pari a 10 mila euro circa e di cui l’ non sapeva fornire spiegazioni circa la provenienza. Accompagnato negli uffici di Polizia, lo straniero è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per ricettazione e rifiuto di fornire le proprie generalità.

ROMA Ladri rubano oro e preziosi dal valore di 15mila euro: la polizia li pedina e li arresta

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA