Seguici sui Social

Ultime Notizie Roma

ROMA Mostre ed eventi nel week end – Ecco cosa fare

Pubblicato

il

Sabato 23 marzo e domenica 24, sarà possibile visitare e partecipare a moltissime iniziative messe in pratica da Roma Capitale:

Sabato 23 marzo dalle 19.30 alle 23.00 (ultimo ingresso alle 22.00) è possibile conoscere L’Ara com’era attraverso un progetto multimediale che utilizza particolari visori in cui elementi virtuali ed elementi reali si fondono al Museo dell’Ara Pacis. I visitatori sono trasportati in una visita immersiva e multisensoriale all’altare voluto da Augusto per celebrare la pace da lui imposta su uno dei più vasti imperi mai esistiti. L’esperienza, tra ricostruzioni in 3D e computer grafica, realtà virtuale e aumentata, della durata di circa 45 minuti, è disponibile in 5 lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco. I visori non sono utilizzabili al di sotto dei 13 anni.

Nel fine settimana sono in programma visite guidate condotte da personale specializzato nell’ambito del progetto di accessibilitàMusei da toccare, ideato con l’obiettivo di realizzare musei ‘senza frontiere’, a misura di tutti, e offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere alle strutture museali e alle aree archeologiche, facilitando l’accesso al patrimonio culturale e valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione.

Scienza divertente. Scheletri & Co, al Museo Civico di Zoologia sabato 23 marzo alle 15.30 (dai 5 ai 7 anni) e alle 16.00 (dagli 8 agli 11 anni) – condurrà i più piccoli nell’affascinante mondo della balena e della giraffa per indagare e verificare differenze e similitudini, imparare a conoscere lo scheletro degli animali Vertebrati e le sue principali funzioni. E domenica 24 marzo conMuseo-game “Un salto nel buio” (15:30 – 18:15) sarà la volta di reperti e animali misteriosi che popolano grotte e oscure cavità del nostro pianeta. Un tour dove mettere in azione fiuto, intuizione e una grande capacità di esplorazione.

Sabato 23 marzo alle 16.00 Mazzini, Roma e un sogno che si avvera: la Repubblica nella città dei papi al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina è la seconda conferenza, a cura di Mario Di Napoli, dedicata all’esperienza storica della Repubblica Romana del 1849 nella ricorrenza del 170° anniversario, per l’ideazione e cura di Mara Minasi.

Domenica 24 marzo alle 11.00 la visita Ritratti, volti reali e ideali di un’epoca condurrà ai Musei Capitolini per scoprire i ritratti di Marco Aurelio, di Cicerone e di Matidia: una galleria di volti che di solito è osservata di sfuggita.

Nel pomeriggio, alle 16.00 di domenica 24 marzo, si potranno invece osservare gli aspetti architettonici e urbanistici dell’Ara Pacis attraverso la visita guidata rivolta alle famiglie Alla scoperta del museo dell’Ara Pacis, che mette in evidenza la figura dell’imperatore Augusto, la storia della sua famiglia con l’analisi dettagliata dei pannelli del bassorilievo e degli aspetti urbanistici e architettonici della teca nella quale è custodita l’Ara.

Gli appuntamenti di Archeologia in Comune di questo fine settimana: Una passeggiata ai Fori Imperiali, dal Foro di Traiano al Foro di Cesare sabato 23 marzo alle 10 a cura di Antonella Corsaro con appuntamento in piazza Foro di Traiano (presso la Colonna Traiana). Ingresso a pagamento, visita guidata gratuita. Prenotazione allo 060608 (max 20 persone per ciascun gruppo). Domenica 24 marzo alle 11.00 Castro Pretorio, a cura di Carlo Persiani, con appuntamento in piazzale della Croce Rossa, di fronte al monumento al Balilla. Ingresso gratuito, visita guidata gratuita. Prenotazione allo 060608 (max 25 persone).


Oltre al grande patrimonio di collezioni permanenti, nei Musei della capitale sono molte e varie le mostre da visitare durante il fine settimana: al Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, quadri e carte di Vincenzo Scolamiero, nella personale intitolata Della declinante ombra, curata da Gabriele Simongini. Sempre al Museo Bilotti apre al pubblico, sabato 23 marzo, La ferita della bellezza. Alberto Burri e il Grande Cretto di Gibellina, l’opera di Land Art più grande al mondo. Al Museo Civico di Zoologia, il tema dell’acqua è invece al centro della mostra H2O e attimi… di luce, ideata con l’intento di evidenziare l’importanza di questo elemento nel suo significato più attuale e quotidiano attraverso una selezione di fotografie.

Prosegue la mostra in corso ai Musei CapitoliniLa Roma dei Re. Il racconto dell’archeologia. Al Casino dei Principi di Villa Torlonia, oltre a Discreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964/1984, è in corso dal 20 al 30 marzo Una mostra nella mostra, una delle iniziative del Mese della Fotografia. Gli studenti del corso di fotografia dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale Cine –Tv Roberto Rossellini si cimentano in un confronto con le opere di Alberto Bardi, reinterpretandole.

Alla Casina delle Civette Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata, 38 opere tra maschere e sculture realizzate dall’artista Nicola Toce narratrici di storie legate ai territori lucani e alle loro tradizioni.

Al Museo di Roma in Trastevere – oltre a essere ancora in corso, fino al 24 marzo, la straordinaria mostra Lisetta Carmi. La bellezza della verità – apre al pubblico il 22 marzo UNSEEN / NON VISTI, un viaggio fotografico in un’Europa sconosciuta, tagliata fuori dallo sviluppo economico, dall’attenzione della politica e dei media.

Al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco continua l’esposizione dedicata all’archeologo e mercante d’arte Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943), che racconta la storia professionale e personale del grande collezionista, le sue origini nel ghetto di Praga, gli anni d’oro del collezionismo internazionale fino alla tragica fine nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

La Centrale Montemartini accoglie un’importante novità all’interno del proprio percorso museale. Grazie all’iniziativa i “Capolavori da scoprire”, il pubblico può ammirare il restauro e il nuovo allestimento del rilievo funerario di tarda età repubblicana che raffigura il fornaio Marco Virgilio Eurisace, ricco liberto di origine greca, e sua moglie Atistia.

Da non perdere, alla Galleria d’Arte ModernaDonne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione, una riflessione sulla figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri. Nel chiostro-giardino della Galleria, inoltre, l’installazione etica di Antonio Fraddosio Le tute e l’acciaio, dedicata agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto, prorogata fino al 5 maggio 2019.


Per i possessori della MIC card è gratuito l’accesso al sistema dei Musei Civici e ai siti archeologici e artistici della Sovrintendenza Capitolina. Sono inoltre gratuite le visite e le attività didattiche effettuate dai funzionari della Sovrintendenza Capitolina che rientrano nel biglietto d’ingresso al museo, mentre non sono comprese le mostre al Museo di Roma a Palazzo Braschi e al Museo dell’Ara Pacis.

La MIC è la card che al costo di 5 euro permette l’ingresso illimitato negli spazi del Sistema dei Musei Civici di Roma per 12 mesi. Per informazioni www.museiincomuneroma.it. Il programma è suscettibile di variazioni, per info e aggiornamenti 060608 (tutti i giorni 9.00 19.00) museiincomuneroma.it.

Alla Casa della Memoria e della Storia, venerdì 22 marzo si può visitare la mostra Errico Malatesta: Idee e Azioni. Appunti per una storia Internazionale che racconta la parabola di vita dell’anarchico Malatesta attraverso un’ampia documentazione.

Alla Casa del Cinema, sabato 23 e domenica 24 marzo alle 19.00 Babylon Berlin, seconda stagione (puntate 1, 2 e 3, 4): si tratta di una serie basata sui libri di Volker Kutscher, le cui trame spaziano dal 1929 al 1934. Il protagonista è il commissario di polizia Gereon Rath, che è stato trasferito dalla città di Colonia alla capitale. Ed ancora sabato 23 marzo alle 18.00 proiezione di Tokyo-Ga, del 1985 e domenica 24 marzo alle 16.00 di Il cielo sopra Berlino, del 1987, due film di Wim Wenders che fanno parte di un corposo omaggio al regista dal titolo Motion e Motion. Il Cinema di Wim Wenders. Inoltre, domenica 24 marzo appuntamento alle 18.00 con Il Teatro al Lavoro di Massimiliano Pacifico, un docufilm che descrive l’avventura umana e artistica della creazione di “Elvira”, lo spettacolo di Toni Servillo prodotto insieme al Piccolo Teatro di Milano, tratto dalle lezioni di Louis Jouvet al Conservatorio d’Arte drammatica di Parigi nel 1940. Lo sguardo degli autori segue Servillo e i suoi giovani compagni dalla partenza alla Biennale di Venezia all’approdo al Théâtre de l’Athénée a Parigi, attraverso Napoli e Milano. Con Toni Servillo e gli altri protagonisti, la serata diventa anche un dialogo sul mestiere e sull’etica dell’interpretazione. Sul set di Antonioni di Sergio Srizzi è la mostra in corso fino al 26 marzo nell’ambito del “Mese della Fotografia”, a cura di Melissa e Vanessa Strizzi, Andrea Mazzini. Dagli anni 50 fino al 2004, Sergio Strizzi ha documentato i film dei più leggendari registi di tutti i tempi tra i quali Michelangelo Antonioni ai tempi di tre capolavori: La Notte, L’eclisse e Deserto rosso.

Prosegue poi la mostra CliCiak – Scatti di cinema, il concorso nazionale per fotografi di scena curato da Antonio Maraldi con una selezione di 40 fotografie selezionate tra le 2.300 partecipanti, scattate da 56 fotografi a documentazione di 115 tra film, cortometraggi, fiction e serie tv.

Il programma è suscettibile di variazioni, per info e aggiornamenti 060608 (tutti i giorni 9.00 19.00) museiincomuneroma.it

SEGUICI SU FACEBOOK

ACEA ATTACCA LA STAMPA

Ultime Notizie Roma

Roma, Al Quarticciolo piovono arresti. Più del 50% sono stranieri

Al Quarticciolo i Carabinieri hanno fatto diversi interventi nella giornata di ieri, sabato 20 aprile.

Pubblicato

il

Al Quarticciolo

Cronaca Roma – Al Quarticciolo piovono arresti: ben 11 nella sola giornata di ieri.

Arresti al Quarticciolo – I Carabinieri della Compagnia di Roma Casilina stanno continuando senza sosta i loro controlli antidroga nelle periferie della Capitale, con risultati significativi. In particolare, nell’ambito di queste operazioni, sono stati arrestati undici individui e sequestrate centinaia di dosi di stupefacente.

Al Quarticciolo, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Tre Teste hanno arrestato due individui, un 18enne egiziano e un 36enne del Marocco, già noti alle forze dell’ordine. Sono stati sorpresi in flagranza mentre effettuavano delle cessioni di droga, prelevando lo stupefacente da nascondigli improvvisati come trappole per topi e cassonetti dei rifiuti. Durante la perquisizione, sono stati trovati 15 dosi di crack e diverse quantità di hashish. In un altro nascondiglio, all’interno di un contatore elettrico, è stato arrestato un uomo di origine brasiliana di 47 anni, trovato in flagranza mentre occultava 16 dosi di cocaina e crack, insieme a 100 euro ritenuti provento di attività illecita.

Sempre al Quarticciolo, altri tre individui sono stati arrestati, compresa una donna, notati prima dello scambio mentre prelevavano stupefacente da nascondigli improvvisati nel terreno. Durante la perquisizione del luogo, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 51 dosi di cocaina. Altre tre persone sono state arrestate in concorso tra loro dopo essere state notate mentre prelevavano droga da un cestino per i rifiuti. In questo caso, sono state trovate 35 dosi di cocaina e 140 euro in contanti, considerati provento di attività di spaccio.

 Altre tre persone, un cittadino egiziano di 24 anni, un 19enne tunisino e un’italiana di 39, sono state arrestate in concorso tra loro, dopo essere state notate prelevare lo stupefacente da un cestino per i rifiuti, all’interno del quale, i Carabinieri hanno poi rinvenuto 35 dosi di cocaina oltre a 140 euro in contanti, ritenuti provento di attività di spaccio.

In un’altra operazione, un cittadino russo con precedenti è stato arrestato mentre prelevava dosi di droga da un cassonetto per i rifiuti. I Carabinieri hanno trovato 48 dosi di cocaina e crack. Infine, in via Manfredonia, è stato arrestato un cittadino italiano di 25 anni, bloccato in flagranza mentre cedeva alcune dosi di stupefacente nei pressi della propria abitazione.

Tutti gli arresti effettuati al Quarticciolo sono stati convalidati, confermando l’impegno delle forze dell’ordine nel contrastare il traffico di droga nelle zone periferiche della città. Purtroppo da evidenziare anche il dato che più della metà degli arrestati sono persone provenienti da altri stati.

Meteo Roma – In arrivo la pioggia sulla capitale 




Fonte

Al Quarticciolo, blitz dei carabinieri

I Carabinieri mentre setacciano il Quarticciolo

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Botte alla donna incinta sulla Metro B di Roma. Arrestati 2 Rom (So’ risorse)

Pubblicato

il

Lo scorso 5 aprile, nella stazione metropolitana “B” Termini, in direzione Laurentina, una donna croata di 39 anni è stata brutalmente aggredita da tre individui all’interno di un treno. La vittima, in stato di gravidanza al ottavo mese, è stata trovata a terra dagli agenti delle volanti della Questura di Roma, intervenuti immediatamente dopo la segnalazione dell’aggressione.

La donna ha riferito agli agenti di aver riconosciuto uno degli aggressori e ha spiegato che l’attacco è avvenuto perché rifiutava di svolgere attività criminose richieste loro. Del fatto ne aveva parlato anche Striscia la Notizia. I suoi aggressori, secondo quanto dichiarato dalla vittima, pretendevano da lei circa 1000 euro al giorno provenienti dai furti commessi.

Gli investigatori del Commissariato Viminale della Polizia di Stato, grazie alle descrizioni fornite dalla donna e a un’attenta attività investigativa, sono riusciti a rintracciare due dei tre aggressori, un uomo e una donna di origine rom, di 20 e 24 anni rispettivamente. Entrambi sono stati fermati con l’accusa di estorsione e rapina aggravata in concorso, e l’operato degli agenti è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Via Tiburtina chiusa per lo street food. E’ Polemica



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, Cilena ‘spazzola’ tutto nei negozi di Piazza di Spagna ma alla fine…

Pubblicato

il

Ieri, intorno alle 14:00, una pattuglia della Polizia Locale di Roma Capitale del I Gruppo Centro Storico è intervenuta in piazza di Spagna in seguito alla segnalazione di alcuni esercenti della zona che avevano subito furti nei loro negozi. Grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza, i titolari degli esercizi commerciali hanno identificato la presunta responsabile dei furti. Gli agenti hanno prontamente individuato la donna, di 38 anni e di nazionalità cilena, nei pressi di uno dei negozi derubati e l’hanno fermata. La donna è stata trovata in possesso della merce rubata, tra cui occhiali, profumi e una borsa di noti marchi di moda.

La 38enne è stata accompagnata presso la sede del Gruppo di via della Greca per gli accertamenti di rito, che hanno evidenziato il suo coinvolgimento in altri reati commessi nei mesi precedenti. Ne è derivata una denuncia per furto e ricettazione, con la richiesta di decreto di espulsione nei suoi confronti.

La merce rubata, completamente recuperata dagli agenti, è stata restituita ai legittimi proprietari dei negozi.

Intanto in via Tiburtina si chiude la strada per lo street food con gli automobilisti infuriati



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, La Festa del Maritozzo torna a Eataly Ostiense. Tutte le info

Pubblicato

il

Festa del Maritozzo

Roma, La Festa del maritozzo torna a Eataly Ostiense per la sua undicesima edizione, promettendo tre giornate di delizie dolci e salate dal 19 al 21 aprile. Questo dolce tradizionale romano sarà protagonista in varie versioni, dalla classica con panna montata alle varianti salate con ripieni originali.

Numerosi ospiti speciali contribuiranno all’evento con le loro creazioni. Bottega Ioli & Matteucci offrirà brioche farcite al momento con diverse varianti di panna, zabaione e altri gusti originali. Fortunato, una pasticceria di tradizione napoletana, proporrà una selezione di maritozzi farciti con panna, zabaione, e altre delizie.

Ci saranno anche proposte salate, come i maritozzi con pollo alla cacciatora, salmone marinato o melanzane di 5e28 Cucina e Miscele, e variazioni insolite come il maritozzo con polpo arrosto dello Stravizio StreetFood.

Per coloro che desiderano imparare i segreti della preparazione del maritozzo, c’è anche un corso di cucina in collaborazione con Slow Food, guidato dallo chef Fabrizio Sepe.

L’evento della Festa del Maritozzo è ad ingresso gratuito, e le prelibatezze potranno essere acquistate tramite gettoni presso le casse dedicate. Saranno disponibili anche carnet speciali per degustare le proposte a menu.

Ecco le date e gli orari dell’evento:
– Venerdì 19 aprile: 18:00-23:00
– Sabato 20 aprile: 10:30-23:00
– Domenica 21 aprile: 10:30-21:30

Le casse chiuderanno mezz’ora prima della fine dell’evento, mentre Eataly chiuderà alle 24:00. Per ulteriori informazioni e per prenotare il proprio carnet, è possibile visitare il sito www.roma.eataly.it.



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Bambino Gesù e Università di Tor Vergata insieme

Pubblicato

il

La cerimonia di consegna delle pergamene del Corso di laurea in Infermieristica e Infermieristica pediatrica della Scuola delle professioni sanitarie “Pier Giorgio Frassati”, in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, si è svolta con grande solennità presso l’Auditorium “Valerio Nobili”, nella sede di S. Paolo dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Ventitré giovani infermieri laureati hanno ricevuto i loro attestati di completamento di studi, segnando un importante traguardo nella loro formazione professionale.

La Scuola delle Professioni Sanitarie “Pier Giorgio Frassati” è nata nel lontano 1960 grazie all’iniziativa delle Suore Figlie della carità di S. Vincenzo de’ Paoli, che hanno operato presso il Bambino Gesù fin dalla sua fondazione. Originariamente dedicata alla formazione delle Vigilatrici d’infanzia, la scuola ha ampliato il proprio campo d’azione nel 2000, grazie alla convenzione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, diventando sede dei corsi di laurea in Infermieristica e Infermieristica Pediatrica, nonché di vari corsi di Perfezionamento e Master di I Livello. L’obiettivo principale è formare professionisti con una preparazione non solo scientifica e tecnica, ma anche umanistica ed etica, che ponga al centro l’assistenza e la cura dei bambini e delle persone fragili. Da allora, la scuola ha formato 2195 professionisti, di cui 1544 vigilatrici d’infanzia e 651 laureati, contribuendo in modo significativo al settore sanitario.

Durante la cerimonia di consegna delle pergamene, il rettore dell’Università di Roma Tor Vergata, Nathan Levialdi Ghiron, e il presidente del Bambino Gesù, Tiziano Onesti, hanno sottoscritto una convenzione volta a promuovere azioni di sensibilizzazione a favore di famiglie e persone fragili. Questo accordo sottolinea l’impegno delle due istituzioni nel contrastare il bullismo e il cyberbullismo attraverso l’educazione tra pari. In particolare, gli studenti del terzo anno dei corsi di laurea per infermieri saranno formati per svolgere interventi di prevenzione presso le scuole secondarie di secondo grado.

Il rettore Nathan Levialdi Ghiron ha sottolineato l’importanza di questa collaborazione, evidenziando l’impegno dell’Università di Roma Tor Vergata nell’essere aperta al territorio e nel promuovere la crescita e lo sviluppo attraverso partenariati significativi. Tiziano Onesti, presidente del Bambino Gesù, ha ribadito l’importanza di sviluppare empatia e sensibilità nei confronti dei bambini e delle loro famiglie, sottolineando il ruolo cruciale che gli infermieri svolgono nell’ambito pediatrico. Ha inoltre evidenziato le opportunità offerte ai giovani infermieri presso il Bambino Gesù, che includono la partecipazione alla ricerca clinica e il contributo al miglioramento delle pratiche assistenziali.



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Scommesse virtuali in agenzia: i dati 2023 delle province italiane

Pubblicato

il

Cresce il mercato relativo alle scommesse virtuali in agenzia, con una panoramica che ovviamente mette in mostra dati diversi in base alle regioni e alle città dello Stivale. Grazie ad un recente report prodotto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, abbiamo la possibilità di scoprire la classifica delle principali provincie italiane in termini di betting. Vediamo di approfondire.

Il mercato delle scommesse virtuali in agenzia nel 2023

Nel corso del 2023, il mercato delle scommesse virtuali in agenzia ha registrato una crescita importante in Italia, con una spesa complessiva che ha raggiunto circa 416 milioni di euro. L’analisi condotta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, elaborata da Agimeg, presenta dunque uno spaccato dettagliato delle dinamiche di spesa e delle tendenze nelle diverse province italiane.

La spesa effettiva degli scommettitori si è attestata intorno ai 415,7 milioni di euro, mentre le vincite hanno raggiunto una cifra pari a 2,45 miliardi di euro. Questi numeri bastano per illustrare la portata economica del fenomeno delle scommesse virtuali presso le agenzie, evidenziando una forte capacità di engagement nei confronti del pubblico tricolore.

Napoli si fa notare come la provincia presso la quale è stata registrata la spesa maggiore per le scommesse virtuali, con 68,9 milioni di euro. Si tratta del dato più alto a livello nazionale, anche alla luce del fatto che Roma (seconda in classifica) segue con un distacco notevole, e con una spesa di 28,8 milioni di euro. Il podio viene invece chiuso da Milano, che si colloca al terzo posto con una spesa complessiva di 23,4 milioni di euro.

Il fenomeno delle scommesse virtuali, in realtà, rappresenta uno dei maggiori trend anche per quel che riguarda il betting online, e di certo non si tratta dell’unica opzione in tal senso. Basti ad esempio pensare alle scommesse live, che possono essere trovate presso alcuni dei portali di betting più importanti. Come funzionano? Danno la possibilità di piazzare le puntate durante il corso di un evento sportivo, con le quote che cambiano in base a ciò che accade durante il match.

Le altre provincie nella top 10 delle scommesse virtuali

Palermo raggiunge il quarto posto con 20,4 milioni di euro di spesa, mentre Torino guadagna la quinta posizione con un esborso complessivo intorno ai 16,9 milioni di euro. Il sesto posto va a Caserta, che entra per la prima volta nella top ten nazionale con una spesa di 15,7 milioni di euro. Bari, invece, nel 2023 è arrivata in settima posizione, con una spesa di 12,5 milioni di euro e con un totale di vincite pari a 71,6 milioni di euro (uno dei dati più alti nella Penisola a livello provinciale).

Le prime dieci posizioni in classifica vengono completate con Salerno, ottava in graduatoria con una spesa di 12 milioni di euro, Catania nona con 9,8 milioni di euro e infine Lecce, decima con una spesa complessiva di 6,7 milioni di euro.

È importante sottolineare l’incremento di giocatori che hanno frequentato le agenzie nel 2023, segno di un trend in controtendenza rispetto all’ascesa del gioco online. Nonostante ciò, il digitale continua a rappresentare un fenomeno di forte impatto nell’economia del gambling.



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, Aggressione al pub dopo il derby di gennaio. 4 perquisizioni e un arresto

Pubblicato

il

La Polizia di Stato ha eseguito martedì mattina una serie di perquisizioni personali, domiciliari e informatiche nei confronti di quattro ultras della Lazio, in seguito a un’indagine sulla violenta aggressione avvenuta al Clovcr Pub lo scorso 10 gennaio.

L’aggressione è avvenuta dopo il derby di Coppa Italia tra Lazio e Roma, durante il quale un gruppo di individui ha attaccato i clienti del locale, ferendo due giovani tifosi della Roma con armi da taglio. Le indagini, coordinate dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, hanno portato al rinvenimento di droga e materiale per il confezionamento durante una delle perquisizioni, che ha portato all’arresto di un 24enne romano. Le indagini sono ancora in corso per valutare ulteriori elementi acquisiti nei confronti degli indagati.



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Attrezzatura per ciclismo di alta qualità: l’importanza di fare la scelta giusta

Pubblicato

il

Una delle attività che offre innumerevoli benefici è il ciclismo. Andare in bici regolarmente aiuta a migliorare la salute fisica e mentale, riducendo lo stress e anche l’inquinamento atmosferico mentre si esplorano nuovi posti. Tuttavia, per godere appieno di questa attività, è fondamentale scegliere la giusta bicicletta e avere a portata di mano l’attrezzatura corretta.

Nell’articolo di oggi scopriremo tutto ciò che c’è da sapere sulle attrezzature per ciclismo di alta qualità, in modo tale da fare la scelta giusta durante la fase di acquisto.

Trovare la bici perfetta

Innanzitutto, la prima cosa da comprare è la bicicletta. La scelta giusta in questo caso dipende da diversi fattori, tra cui la tipologia di ciclismo che si vuole praticare, le preferenze personali e anche il budget a disposizione. 

Al riguardo, è bene ricordare che esistono diverse tipologie di biciclette. Da un lato abbiamo le bici da corsa, progettate per garantire l’efficienza su strade asfaltate. Esistono anche le bici da montagna, robuste e versatili, e le bici gravel, un ibrido tra bici da corsa e da montagna, ideali per percorsi misti. Ma non finisce qui, perché grazie alle nuove tecnologie si può anche preferire una bici elettrica che fornisce assistenza alla pedalata.

Detto ciò, oltre al tipo di bicicletta, bisogna anche valutare altri fattori, come la taglia del telaio, la componentistica e i materiali utilizzati. Questi sono elementi chiave nelle bici che devono essere presi in considerazione per fare l’acquisto corretto.

Accessori indispensabili

In ogni caso, si deve sottolineare il fatto che oltre ai componenti della bicicletta stessa, è consigliabile valutare anche quali accessori comprare per migliorare l’esperienza di ciclismo.

Per quanto riguarda la sicurezza, è essenziale comprare:

  • Casco, che è un elemento fondamentale visto che protegge la testa in caso di cadute. Si consiglia di scegliere un casco omologato che si adatta alla tipologia di ciclismo che si vuole praticare.
  • Luci, indispensabili per la visibilità durante i momenti di scarsa luminosità. È meglio preferire luci anteriori e posteriori a LED con diverse modalità di illuminazione.
  • Catena antifurto, che protegga la tua bici dai furti. Per assicurarti la massima protezione, la catena deve avere un lucchetto sicuro e resistente.
  • Giubbotto catarifrangente, che possa aumentare la tua visibilità notturna o in condizioni di scarsa luminosità.

Dal punto di vista del comfort, è meglio fornirsi dei seguenti accessori:

  • Guanti, che aiutano a migliorare la presa sul manubrio riducendo al tempo stesso le vibrazioni e proteggendo le mani dalle intemperie.
  • Occhiali da sole, che proteggono gli occhi dal sole, dagli insetti e dal vento. È importante scegliere gli occhiali che possono adattarsi alla tipologia di ciclismo che si sta per praticare.
  • Abbigliamento tecnico, come capi traspiranti performanti, studiati per adattarsi alle diverse condizioni climatiche e garantire il massimo comfort durante la pedalata.
  • Borracce e porta borraccia, che consentano di mantenersi idratati durante le uscite. E’ preferibile optare per una borraccia con un sistema di apertura facile e un porta borraccia stabile. 

Perché scegliere attrezzature per ciclismo di alta qualità?

Investire in attrezzature per ciclismo di alta qualità è fondamentale per diverse ragioni. Per quanto riguarda la sicurezza, le attrezzature di qualità sono progettate per garantire affidabilità e sicurezza in ogni momento. In materia di prestazioni, questa tipologia di attrezzatura garantisce leggerezza, efficienza e performance, aiutando a migliorare le prestazioni e godere di una pedalata piacevole.

Come se ciò non bastasse, l’attrezzatura per ciclismo di alta qualità è progettata per essere resistente e duratura nel tempo, nonostante il suo prezzo più elevato. Senza contare che questi accessori sono più confortevoli da usare, rendendo le pedalate più piacevoli e riducendo i rischi di infortuni.

Se stai pensando quindi di acquistare una nuova bici e accessori, è fondamentale prenderti il tuo tempo per fare la scelta giusta. Nel catalogo di Bike24, potrai trovare le attrezzature per ciclismo di alta qualità di cui hai bisogno per goderti appieno questa attività per molti anni a venire.



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Sciopero a Roma 11 aprile, mezzi a rischio : orari e fasce di garanzia

Sciopero a Roma Giovedì 11 aprile : orari e fasce di garanzia

Pubblicato

il

Sciopero a Roma Giovedì 11 aprile : orari e fasce di garanzia

Sciopero a Roma Giovedì 11 aprile 2024 : orari e fasce di garanzia

Una pausa forzata dei servizi è stata dichiarata per quattro ore nella giornata di giovedì 11 aprile 2024, mettendo a rischio i mezzi pubblici gestiti da Atac, Cotral e FS Italiane. Le interruzioni sono programmate in diversi momenti della giornata, creando disagi per i viaggiatori lungo il loro tragitto.

Ecco gli orari dello sciopero dei mezzi a Roma per l’11 aprile 2024:

I primi a fermarsi saranno i dipendenti di FS Italiane, che inizieranno lo sciopero alle 9 del mattino e lo concluderanno alle 13. Successivamente, dalle 13 alle 17, sarà il turno dello sciopero sui mezzi Cotral. Tuttavia, i disagi maggiori sono previsti per la sera, con lo sciopero dei mezzi pubblici dalle 20 alle 24, coinvolgendo Atac e tutte le linee di subaffidamento, come RomaTpl e ATI Autoservizi Troiani/Sap.

Per quanto riguarda Atac, non sono previste fasce di garanzia a causa dello sciopero serale di 4 ore. Dal minuto successivo alle 20 fino a mezzanotte, il servizio non è garantito sull’intera rete di Atac. Questo potrebbe causare disagi, specialmente sulla metropolitana, dove già a partire da lunedì 8 aprile sono in corso modifiche alla linea A a causa dei lavori per il Giubileo. Tuttavia, prima delle 20 non sono previste modifiche o disagi al servizio per l’intera giornata di giovedì 11 aprile.

Per quanto riguarda Cotral, anche loro partecipano allo sciopero, con possibili disagi dalle 13 alle 17, con interruzioni sui bus regionali, sulle ferrovie Metromare (ex Roma-Lido) e Roma Nord. Anche in questo caso, non sono previste fasce di garanzia: il servizio sarà regolare dall’inizio fino alle ore 13, poi potrebbero verificarsi quattro ore di disagi e soppressioni di treni e bus, e infine, a partire dalle 17, tornerà ad essere regolare.

Le motivazioni alla base dello sciopero riguardano la sicurezza sul lavoro, una riforma fiscale equa e un nuovo modello sociale di fare impresa, richieste avanzate dai dipendenti delle società coinvolte nello sciopero, supportate da Cgil e Uil.



Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, Rapina a Torre Maura in un minimarket scappando con la cassa. Tutto ciò per 70 euro

Pubblicato

il

Rapina a Torre Maura

La scorsa serata ha visto un importante intervento da parte dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, che hanno arrestato in flagranza un uomo di 35 anni, residente nella capitale e già noto alle forze dell’ordine, accusato di gravi reati tra cui rapina, lesioni personali e danneggiamento.

Tutto è cominciato con una segnalazione al numero di emergenza 112, che ha portato i Carabinieri a intervenire prontamente in via Ciamarra. Lì, hanno notato un individuo che cercava di fuggire a piedi, il che ha insospettito gli agenti che hanno subito raggiunto e bloccato l’uomo.

Dai successivi accertamenti è emerso che l’uomo era entrato poco prima in un minimarket, da cui aveva rubato il registratore di cassa contenente circa 70 euro. Durante la fuga, aveva anche aggredito fisicamente la titolare del negozio con calci e pugni. Successivamente, si era rifugiato in una pizzeria nelle vicinanze, dove, durante una discussione, aveva danneggiato un tavolino e colpito un cliente con un pugno al volto.

Il registratore di cassa è stato prontamente recuperato e restituito alla vittima del minimarket, che ha sporto denuncia. Nel frattempo, l’uomo è stato arrestato e portato presso il Tribunale di Roma a piazzale Clodio, dove l’arresto è stato convalidato.



Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA