ROMA TERMINI Uomo con crocifisso accoltellato: le cose non tornano

ROMA TERMINI Uomo con crocifisso accoltellato. Giallo sul movente religioso che avrebbe scatenato l’aggressione.

La rissa a colpi di coltello, una lama di 11 cm. rinvenuta dalla Polizia del commissariato Esquilino, tra i due senza fissa dimora sarebbe dovuta secondo un’ipotesi da confermare a odio religioso. La Procura ha aperto il fascicolo a carico del cittadino marocchino arrestato per tentato omicidio con l’aggravante dell’odio religioso dopo le dichiarazioni raccolte durante le indagini. Però subito dopo l’arresto del suo aggressore la vittima, un georgiano, non ha fatto alcun riferimento a motivi di ordine religioso.

Al pm Alberto Galanti invece l’uomo avrebbe detto di essere stato aggredito perché portava una catenina con un crocefisso. Ai medici del pronto soccorso del San Giovanni avrebbe riferito una terza versione, ovvero che l’aggressione subita era a scopo di rapina. La Procura nei prossimi giorni ascolterà l’arrestato per chiarire i lati oscuri della vicenda. Da appurare anche il grado di attendibilità della vittima che avrebbe raccontato diverse versioni dell’accaduto. Solo a quel punto gli inquirenti avranno gli elementi necessari per confermare o meno l’aggravante dell’odio religioso.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LOURDES – MILITARE SPARA E SI BARRICA IN CASA

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER


Ti potrebbe interessare