ROMA BORGHESIANA Viola divieto di avvicinamento alla madre: un arresto

ROMA BORGHESIANA Viola divieto di avvicinamento alla madre: uomo arrestato per estorsione.

ROMA BORGHESIANA Viola divieto di avvicinamento alla madre e all’attuale compagno di lei. Un provvedimento che M.M., un romano di 39 anni aveva ricevuto lo scorso maggio, dopo essere stato arrestato per aver estorto denaro alla coppia.

Il divieto non gli ha però impedito, ieri sera, di ripresentarsi a casa della madre e di citofonare ripetutamente al portone dell’abitazione. Irritato dal fatto che nessuno gli aprisse il cancello, ha preso a calci il portone esterno e poi, dopo aver scavalcato il muro di cinta, si è diretto verso una porta secondaria che da accesso alla cucina. Anche questa l’uomo ha colpito con calci e pugni, lanciandogli poi contro una bottiglia in vetro. Non contento, ha provato a forzare la serratura, probabilmente servendosi di un grimaldello. Una circostanza che gli ha anche causato delle lesioni.

Non bastati a calmarlo gli inviti della coppia ad andarsene: il 39enne ha proseguito nelle richieste di denaro, accompagnandole a minacce di aggressione fisica se non avesse ottenuto quanto richiesto.

Non era la prima volta che la donna subiva angherie da parte del figlio: già in passato, come lei stessa ha raccontato, ne era stata vittima, costretta ad assecondare le sue continue richieste di soldi.

Quando gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Casilino sono arrivati sul posto, hanno trovato l’uomo visibilmente agitato e con una bottiglia di vetro rotta tra le mani.

Bloccato prontamente dai poliziotti, è stato assicurato nell’auto di servizio dove, ha continuato a minacciare la coppia.

Accompagnato negli uffici di Polizia, è stato arrestato per estorsione.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare