ROMA SAN LORENZO Giustifica droga con lo scontrino: marocchino nei guai

ROMA SAN LORENZO Giustifica droga con lo scontrino: marocchino nei guai.

ROMA SAN LORENZO Giustifica droga con lo scontrino. Ciò non è però bastato per evitargli l’arresto. Il tutto è avvenuto la scorsa sera, durante mirati servizi antidroga nel quartiere. Destinatario del provvedimento dei Carabinieri della locale Stazione un 46enne del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti. Dovrà ora rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Notato, in piazza dell’Immacolata, mentre cedeva alcune dosi di marijuana ad un giovane, l’uomo è stato immediatamente bloccato. Nel tentativo di eludere gli accertamenti, si è poi disfatto di altre dosi, gettandole dietro una fioriera sul marciapiede. Anche queste sono state però subito recuperate dai Carabinieri.

Ormai disperato, l’imperterrito pusher ha provato a giustificare il possesso dello stupefacente mostrando ai Carabinieri lo scontrino rilasciato da un Cannabis Shop del quartiere come prova d’acquisto di “cannabis light”.

I Carabinieri, dopo aver sottoposto la sostanza sequestrata al narcotest, ne hanno scoperto l’illegalità grazie alla presenza di principio attivo (THC) non compatibile con le sostanze attualmente commerciabili.

Perquisito, il 46enne è stato inoltre trovato in possesso anche di denaro contante: nascosto nelle tasche, è stato ritenuto provento dello spaccio.

Dopo l’arresto, l’uomo è stato portato e trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

L’acquirente, giovane romano, è stato invece identificato e segnalato, quale assuntore, all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare