ROMA Evade dai domiciliari e tenta rapina al fast food: scatta l’inseguimento

ROMA Paura questa notte nella Capitale: due malviventi a bordo di uno scooter hanno tentato di rapinare, armati di pistola, un fast food.

ROMA Attimi di terrore durante la notte del trascorso fine settimana in un Mc Donald’s di Via Tiburtina. Due malviventi a bordo di un potente scooter, utilizzando la rampa d’accesso posteriore, si sono avvicinati alla postazione dell’addetto alla consegna delle ordinazioni. Uno di loro, dopo aver estratto una pistola, ha colpito con il calcio la vetrata protettiva nel tentativo di infrangerla ed impossessarsi dell’incasso della serata. Gli impiegati si sono ritirati nel retro e hanno avvisato la Polizia. Le “Volanti” hanno avvistato il TMax in fuga, mentre percorreva Via Tiburtina. Immediatamente è nato un inseguimento ad alta velocità che si è concluso in Via Prenestina dove il conducente del motoveicolo si è schiantato contro un’autovettura in sosta. Nonostante il violento impatto, i malviventi hanno tentato la fuga a piedi, ma uno di loro veniva raggiunto e bloccato. Indosso aveva ancora l’arma utilizzata per compiere il reato,una pistola semiautomatica cal. 9 corto, con matricola abrasa e caricatore rifornito. Il complice invece riusciva a dileguarsi. Il rapinatore, benchè ormai fermato, non desisteva dal colpire gli agenti dei “Falchi”, i quali erano costretti a ricorrere alle cure dei sanitari. I controlli successivi hanno permesso di stabilire che lo scooter risultava rubato e che l’arrestato si trovava in regime di arresti domiciliari, in attesa di braccialetto elettronico. Lo stesso è stato associato in regime di detenzione presso il già citato nosocomio, ove è tuttora piantonato. Il complice è tuttora ricercato.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

INTANTO BALDISSONI COMMENTA LE PAROLE DI TOTTI>>>LEGGI QUI

Ti potrebbe interessare