AS Roma e Inter alleate per il mercato

Dzeko attaccante della Roma

AS Roma e Inter alleate per il mercato. Anche se i due club sono usciti dal settlement agreement (a Trigoria l’anno scorso, una ventina di giorni fa i nerazzurri) il prossimo bilancio sarà fondamentale.

Per l’Inter l’ultimo scoglio da rispettare. Per la Roma il primo dove poter agire non dovendo rispettare il pareggio di bilancio. L’input societario al ds Petrachi è quello di rientrare di una quarantina di milioni di plusvalenze. Come nella passata stagione quando la vendita di Nainggolan (valutato 38 milioni) aiutò i giallorossi a rientrare nei parametri e quella di Santon (9,5 milioni) e Zaniolo (costato 4,5 ma sul quale alla Pinetina vantano il 15% sulla futura cessione) fu una boccata d’ossigeno per i milanesi Roma e Inter alleate nuovamente.

Diversi i calciatori sui quali si sta ragionando: Dzeko (il valore contabile si aggira sui 4,2 milioni), Kolarov (2,8) e Florenzi. Radu, Pinamonti, Dalbert e il giovanissimo Merola dall’altro. Al momento le parti non sono vicine. A Trigoria valutano Dzeko 25 milioni, l’Inter lo vorrebbe pagare la metà. Alla richiesta d’inserire Pinamonti come parziale contropartita il club nerazzurro ha proposto uno scambio alla pari. Daffreddata la pista Radu visto che il portiere già ‘pesa’ 12 milioni (i soldi da versare al Genoa per il riscatto) e per ottenere una plusvalenza l’Inter dovrebbe ipervalutarlo.

Diverso il discorso legato a Florenzi. Conte lo ha richiesto mettendo sul piatto il cartellino di Dalbert più un conguaglio economico. La Roma ha preso tempo. Nell’ultima settimana l’argentino Mauro Icardi è stato spesso accostato ai giallorossi ma sembra sia solo una mossa mediatica di Marotta per stanare la Juventus, interessata al giocatore ma che gioca al ribasso. Inoltre dalla Francia si parla di un interessamento del club capitolino per Veretout. Petrachi invece punta sul difensore Verissimo del Santos, suo vecchio pallino.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

ROMA – CASALOTTI: DENUNCIATO PER AVER ESPOSTO UNA BANDIERA DELLE SS

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

Ti potrebbe interessare