Lucio Battisti, ventuno anni dalla scomparsa

Lucio Battisti, ventuno anni dalla scomparsa. Ricorre oggi la morte del grande cantautore laziale stroncato a soli 55 anni da una brutta malattia.

L’ULTIMA APPARIZIONE IN TV

Lucio Battisti, ventuno anni dalla scomparsa. Battisti ha costruito la sua leggenda sulle note e sulle parole della sua musica figlia di un talento visionario e sulla sua assenza. Detestava le derive del divismo, la pubblicità e i riti della comunicazione. La sua ultima apparizione alla tv italiana è del 23 aprile 1972 nel programma ‘Studio 10’. Dove, dopo aver presentato in playback “I giardini di marzo”, si lancia in un duetto con Mina che resta uno dei momenti più alti della tv e della musica italiana. Qualche anno dopo sceglierà la via della chiusura totale a incontri, interviste, esibizioni lasciando parlare solo i suoi dischi.

UNO DEI PIU’ GRANDI DI SEMPRE

Quella che resta al di sopra di ogni vicenda è la straordinaria lezione lasciata in eredità da un genio, uno degli artisti che ha contribuito di più al rinnovamento della canzone italiana aprendo le porte della contaminazione con il rock, la black music, fino alla disco, la musica latina, l’elettronica. Un genio che aveva iniziato come autore e che venne convinto a cantare le sue canzoni. E lui, con la sua voce da “non cantante” è diventato uno dei più grandi di sempre. Anche per questo oggi, alcuni suoi colleghi di grande successo, devono ringraziarlo.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

LEONE DI VENEZIA A “ROMA” DEL MESSICANO CUARON

Ti potrebbe interessare