Quali elettrodomestici consumano di più in casa?

Spesso si ignora che alcuni elettrodomestici in casa consumano più di altri, e che serve intervenire per poter limitare al minimo gli sprechi energetici

Oggi molte famiglie si dimostrano particolarmente attente alle diverse voci della bolletta, mentre altre purtroppo sottovalutano ancora il peso economico della stessa. Spesso si ignora che alcuni elettrodomestici in casa consumano più di altri, e che serve intervenire per poter limitare al minimo gli sprechi energetici. Ecco spiegato perché in questo articolo scopriremo quali sono i dispositivi che consumano di più in casa, insieme ad alcuni consigli utili per risparmiare sull’energia.

Gli elettrodomestici che consumano di più

Al primo posto troviamo la lavatrice, in assoluto uno degli elettrodomestici più “voraci”, soprattutto a causa dei programmi di lavaggio ad alte temperature. Il secondo classificato in questa speciale graduatoria è il frigorifero, e i motivi sono abbastanza ovvi: è un elettrodomestico che resta collegato 24 ore su 24, tutto il giorno, e che di conseguenza consuma tantissima energia (circa il 25% del totale, secondo quanto riportato da Pagine Gialle). L’ultimo gradino del podio viene occupato da un altro elettrodomestico molto costoso in termini di consumi, vale a dire l’asciugatrice. Ed è anche uno dei più superflui, al contrario del frigo e della lavatrice, che invece non possono essere rimpiazzati dai “rimedi della nonna”. Fuori dal podio, ma non meno importanti, troviamo il condizionatore e il forno: entrambi consumano molta energia, anche se il secondo si rivela comunque meno costoso rispetto agli altri.

Come risparmiare sui consumi energetici

Prima di vedere alcuni consigli preziosi per risparmiare sugli sprechi energetici, è il caso di iniziare con una premessa molto importante. Nello specifico, è sempre meglio valutare un cambio di operatore, e farlo consultando le offerte sull’energia elettrica e sul gas presenti online, ad esempio sul portale web di Acea. È un metodo virtuoso per abbattere i costi a monte, operazione necessaria per poter poi intervenire a valle con successo e con criterio.

• Attenzione all’uso che fate del frigo, perché qui si annidano alcuni degli sprechi più grandi. Nella fattispecie, state attenti e chiudete sempre lo sportello velocemente, provvedendo anche ad una manutenzione periodica (con sbrinamento e sostituzione della guarnizione). • Sì alle luci a LED in sostituzione di quelle classiche a incandescenza, perché consentono di risparmiare parecchio denaro, con il minimo sforzo. • Un altro consiglio è il seguente, e riguarda stavolta il forno: lo sportello andrebbe aperto solo quando necessario, per evitare di disperdere il calore. In secondo luogo, è meglio sfruttare anche il calore residuo, spegnendo il forno pochi minuti prima della cottura dei cibi. • Per quanto concerne la lavatrice, utilizzatela riempendo il cestello a pieno carico, e sfruttate sempre i programmi di breve durata e con temperature dell’acqua basse. Lo stesso vale anche per la lavastoviglie. • C’è un ultimo consiglio prezioso: i dispositivi elettronici è meglio spegnerli staccando la spina, evitando di lasciarli in stand by.

Luca Pavesi

TOTTI SI DA’ ALLA TV, ECCO IL REALITY CON IL CAPITANO GIALLOROSSO

Ti potrebbe interessare