Lo spacciatore di Pantani: «Marco è stato ucciso»

«Marco non è morto per cocaina. È stato ucciso. Forse chi l’ha ucciso non voleva farlo… ma Marco è stato ucciso», queste le parole dello spacciatore di Pantani, Fabio Miradossa.

Pantani venne ritrovato senza vita il 14 febbraio 2004 nella sua stanza d’hotel al residence Le Rose di Rimini. Fu proprio Miradossa a vendergli l’ultima dose ma, secondo il racconto dello spacciatore di Pantani, non fu quella a ucciderlo. La giustizia ha chiuso il caso parlando di morte per overdose da cocaina. Intervistato ai microfoni di ‘Le Iene’ Miradossa ha dichiarato: «Marco ne chiedeva tanta di cocaina. A cosa vogliamo arrivare? Se quei 20 grammi finali…. Non so perché all’epoca giudici, carabinieri e polizia non siano andati a fondo. Hanno detto che Marco era in preda del delirio per gli stupefacenti. Ma io sono convinto che Marco quando è stato ucciso era lucido. Marco è stato al Touring, ha consumato lì ma quando è tornato al Residence Le Rose era lucido».

SEGUICI SU TWITTER

STRISCE BLU – PARCHEGGIO GRATIS ANCHE PER I DISABILI SENZA PATENTE

Ti potrebbe interessare