Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Politica


PUBBLICITA

Salvini: “Io premier? Sono pronto”

Il leader leghista Matteo Salvini punta al posto da premier e parte all’attacco: Conte è schizofrenico. Pensa di fare i dispetti a me, invece fa il male dell’Italia”.

Sul futuro Salvini punta al posto di Conte: “Lo decideranno gli elettori appena verrà data loro la parola, io non ho rimpianti e sto studiando da premier. Questo periodo all’opposizione mi sta servendo molto”.

Sulle elezioni del 26 gennaio dice: “Il centrodestra vince e i grillini spariscono. Finiranno sotto il 10% sia in Emilia-Romagna, dove sono nati, sia in Calabria, dove avevano quasi il 50”. La causa del crollo: “Grillo e Di Maio si sono innamorati del potere e per conservarlo si sono alleati con il Pd e questo gli ha fatto smarrire la loro spinta originaria. Scelta politica che si è rivelata sbagliata in quanto i loro elettori non hanno gradito”. Salvini prevede: “Tra un anno e mezzo il Pd avrà inglobato quel che resta del M5s”.

Poi il leader della Lega smentisce qualsiasi “campagna acquisti” con i pentastellati. E aggiunge: “Tre senatori hanno scelto di lasciare la maggioranza per fare opposizione con la Lega. Professori, avvocati, gente con la schiena dritta. Altri ne arriveranno presto”. Anche se a loro “la Lega non offre nulla” perché “la Lega è una comunità aperta” assicura Salvini.

Sul governo: “Messo com’è può venire giù in ogni momento. Sono in confusione totale. Abbiamo un ministro dell’Interno senza volto né nome che cerca di rivendersi come suoi i nostri successi”. Sul processo per “sequestro di persona” per il caso della nave Gregoretti afferma: “Se processano me, processano l’Italia. Sarebbe un processo politico, non penale”. E assicura che se il procedimento ci sarà “lo faremo diventare l’occasione per aprire una riflessione sulla situazione della giustizia italiana” e “sulla mancanza di dignità e di onore dei politici di una certa parte che hanno delegato ai magistrati le loro battaglie e il loro potere”.

Su Di Maio che voterà a favore dell’autorizzazione a procedere Salvini commenta: “Che mi voti contro il Pd, me lo aspetto. Di Maio invece… Che voltafaccia…”. Infine sul recente congresso della Lega e al cambio dello Statuto interno: “È la logica conclusione di un percorso. Di solito i partiti impongono le proprie scelte agli italiani. Noi abbiamo fatto il percorso inverso e abbiamo fatto quello che i cittadini ci chiedevano, una Lega nazionale che vada da Nord a Sud”.

SEGUICI SU TWITTER

Ti potrebbe interessare

Attualità

Alessandro Zan presenta il suo libro e parla dei problemi della comunità lgbt

Elezioni Roma 2021

Salvini attacca la sinistra a meno di 1 mese dalle elezioni amministrative

Attualità

Un enorme passo in avanti verso la legalizzazione della cannabis in Italia, da ora si potrà coltivare in casa

Attualità

Sulla questione relativa al Green Pass Salvini, leader della Lega, ha proposto tamponi gratis in caso di obbligo. La replica di Enrico Letta