fbpx
Seguici sui Social

Pubblicità

Ultime Notizie

Coronavirus Salvini: “Noi l’avevamo detto. Controlli su chi entra!”

Pubblicato

in



Coronavirus Salvini tuona contro la scelta di lasciare le scuole aperte e sui controlli a suo dire troppo blandi.

Matteo Salvini parla su Facebook sui casi di Coronavirus in Italia: “Noi l’avevamo detto. Ricordate nelle settimane scorse quando i governatori della lega chiesero la chiusura delle scuole o quantomeno il controllo di chi aveva avuto contatti con chi era stato in Cina? ‘Uhhh, sciacalli, esagerati, allarmisti'”. Aggiunge il leader della Lega: “Ecco, non è mai bello dire ‘l’avevamo detto’. Però quando c’è di mezzo la salute, soprattutto un virus così letale, è meglio un controllo in più che un controllo in meno”.

Pubblicità

Salvini parla anche del rischio che a suo giudizio può venire dagli sbarchi di migranti dall’Africa: “Ora che anche alcuni scienziati e virologi denunciano anche il rischio dal continente africano, mi auguro che qualche antifascista, antirazzista di professione si renda conto che controllare chi entra nel nostro paese è un dovere, non un diritto di un’amministrazione pubblica”.

“Non siamo scienziati, non siamo maghi. Ma se mezzo mondo controlla chi arriva ai confini e solo l’Italia arriva dopo, evidentemente c’è qualcuno che o non ha capito o non è in grado di fare il suo mestiere. Non è un modo di buttarla in politica, qua ci sono i primi contagi. Pare che i soggetti che hanno contratto il virus abbiano girato almeno 15 giorni prima di essere identificati. Quindi io pretendo dal governo il controllo di chiunque entra ed esce dal nostro paese”.

Continua a leggere
Pubblicità