Gaffe ‘storica’ del sindaco di Parma Pizzarotti

Gaffe ‘storica’ del sindaco di Parma Pizzarotti.

Gaffe ‘storica’ del sindaco di Parma Pizzarotti. L’occasione è “il giorno dell’orgoglio della città”, come l’ha definito Gianni Cugini, promotore della proposta alla commissione Toponomastica del Comune. Stiamo parlando storica Battaglia di Parma, in cui Federico II subì una sconfitta epocale a Victoria. Dell’evento, avvenuto il 18 febbraio 1248, è ricorso proprio ieri l’anniversario. Una ricorrenza che l’amministrazione ha voluto celebrare con una lapide commemorativa, posta all’ingresso della sala del Consiglio comunale in municipio.

L’obiettivo è quello di ricordare e mantenere saldo il ricordo del percorso che ha portato alla costruzione dell’identità della nostra città” ha sottolineato Alessandro Tassi Carboni, presidente del Consiglio comunale, che un anno fa alla Battaglia dedicò un convegno in occasione della rassegna Storie in Comune.

La lastra marmorea riporta la seguente iscrizione: “Il Consiglio Comunale nella ricorrenza del 770° anniversario dell’evento, ricorda la sortita del popolo di Parma che ruppe l’assedio dell’imperatore Federico II di Svezia e salvaguardò l’autonomia e la libertà del civico comune“.

Mi piace celebrare le persone e i luoghi significativi della città. Un ulteriore elemento di riflessione è stato istituito oggi per tutti quelli che entreranno nella sala del Consiglio Comunale di Parma“, le parole in una nota del primo cittadino. Che però, nel far realizzare, non deve essersi accorto di aver commesso ben due errori: uno sulla data. Il 770esimo anniversario è ricorso nel 2018, due anni fa. Il secondo sul nome. Federico II era di Svevia e non di Svezia come riportato. Una gaffe che certamente stona in una città che quest’anno si fregia del titolo di Capitale Europea della Cultura. Una gaffe che non ha mancato di destare commenti ironici, su tutti quello della Lega: “Il sindaco Pizzarotti, quando legge Federico inciso nel marmo, va in confusione. Pensa si parli sempre di lui“.

INTANTO BELLISSIMA INIZIATIVA DEI GENITORI DI LUCA SACCHI

Ti potrebbe interessare