PRESCRIZIONE ‘Lodo Annibali’: bocciato l’emendamento

PRESCRIZIONE Il ‘Lodo Annibali’ non passa il vaglio delle commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera. L’emendamento della deputata di Italia viva non passa. 49 i voti contrari contro i 40 favorevoli nonostante il si di Forza Italia e Lega.

Italia viva esce sconfitta sul ‘Lodo Annibali’, l’emendamento al Milleproroghe che mirava a rinviare di un anno la riforma Bonafede sulla prescrizione. Con Italia viva hanno votato a favore Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia. Contro Pd, M5S, Leu e alcuni del Misto. Le commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera hanno bocciato anche il secondo emendamento a prima firma Lucia Annibali. La modifica chiedeva il rinvio di un anno della riforma Bonafede e, nel frattempo, sarebbe tornata in vigore la precedente riforma Orlando.

“I senatori di Italia viva faranno le loro valutazioni. Vediamo che succede di volta in volta”, commenta la deputata Lucia Annibali dopo la bocciatura del suo emendamento rispondendo alla domanda se Italia viva è pronta a sostenere al Senato l’emendamento di Forza Italia sempre sulla prescrizione. “La riforma del processo penale sarà portata con molta probabilità alla prossima seduta del Consiglio dei ministri”, ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. “Non c’è ancora un ordine del giorno ufficiale ma la volontà della maggioranza è di portarla al prossimo Cdm”.

“Non è ancora chiaro il veicolo. Noi continuiamo a dire che se dentro la bozza della riforma del processo penale c’è il lodo Conte bis per noi è impossibile sostenerlo, è invotabile”, ha aggiunto la Annibali parlando del Consiglio dei Ministri di oggi sulla riforma del processo penale a margine dei lavori in commissione sul Milleproroghe.

SEGUICI SU TWITTER

Ti potrebbe interessare