Seguici sui Social

Tecnologia

Coronavirus – Azienda romana offre software per tracciare contatti

Pubblicato

in



Coronavirus – Azienda romana offre software per tracciare contatti

Il Coronavirus ha cambiato la nostra vita e le nostre abitudini, ed è proprio in questi giorni che si parla di nuove tecnologie in grado di poter offrire un aiuto per tracciare i casi positivi al virus e i loro contatti. Uno di questi strumenti che potrebbe permettere di segnalare gli spostamenti dei cittadini è il sistema Phonelog, prodotto realizzato in Italia da Secucube srl in collaborazione con l’azienda romana Topnetwork Spa. Infatti il sistema, grazie all’analisi dei tabulati telefonici, consente di tracciare gli spostamenti degli utenti soggetti a controllo e semplificare così la mappatura dei soggetti potenzialmente a rischio. In questo momento di difficoltà e al tempo stesso di unità nazionale, la bella notizia è che le due aziende mettono a completa disposione del governo italiano la tecnologia tutta italiana. Questo l’intento dell’amministratore delegato di Topnetwork spa, Franco Celletti, per contrastare in maniera ancora più “smart” la lotta al Coronavirus.
“Attraverso il tracciamento dei movimenti dei numeri di telefono, se effettuato con le dovute precauzioni, non espone i cittadini a problemi di privacy, ma può aiutare la cittadinanza intera alla lotta contro la pandemia in corso’. Nel tracciamento delle persone infette ”possono essere intraprese attività volte ad anonimizzare i dati, prima che questi siano oggetto di analisi”.

Durante una dichiarazione rilasciata all’agenzia AdnKronos, Celletti spiega più semplicemente come potrebbe prendere piede un app tanto utile all’Italia in questo momento storico: “Attraverso la collaborazione con i principali gestori telefonici, si possono creare i tabulati sostituendo, ad esempio, il numero di telefono con la stringa ‘Utente A. In questo modo, spiega ancora Celletti, nessuno sarebbe in grado, in maniera diretta, di recuperare il dato originario. Modificando solamente questo parametro, anche con stringhe randomiche, è comunque sempre possibile, per l’autorità, effettuare una seconda richiesta ai gestori telefonici chiedendo i tabulati del numero Imei (il numero identificativo del telefono stesso che contiene informazioni relative alla marca e modello dello stesso oltre ad un numero di serie), senza che venga anonimizzato il numero di telefono oppure che lo stesso venga marcato con un ulteriore indicatore quale, ad esempio, infected_User_A”. Essendo il software da noi interamente sviluppato, spiega ancora Celletti, ”è possibile inoltre integrare questa mappa spostamenti anche con altri dati, ad esempio inserendo gli Atm italiani e tracciando gli utilizzi delle carte di credito, il traffico autostradale e le sonde comunali per il tracciamento delle targhe automobilistiche. Ulteriori funzionalità che possono essere implementate sono quelle relative agli alert automatici, quando utenti che dovrebbero gravitare in una determinata area si collegano a celle al di fuori del perimetro di questa”. Ma non solo. Tra gli altri ulteriori sviluppi possibili c’è quello che permette di creare un’apposita applicazione, installabile su tutti i telefoni delle forze dell’ordine che in questo modo inserendo alcuni dati identificativi, come il codice fiscale, potrebbero essere in grado di verificare lo stato della persona fermata.

Continua a leggere
Pubblicità

Tecnologia

Notebook, arrivano i nuovi AeroBook Pro e AeroBook Plus

Pubblicato

in

AeroBook


I notebook sono diventati ormai degli strumenti indispensabili per milioni di professionisti e lavoratori che ogni giorno li utilizzano per portare avanti le proprie attività professionali.

I modelli di ultima generazione sono paragonabili in tutto e per tutto ai PC Desktop con l’unica differenza delle dimensioni. Hanno una dimensione minima di 14 pollici e prezzi variabili a seconda dei modelli e dell’utilizzo che se ne deve fare.

I Notebook Chuwi

Tra i marchi più importanti del momento nella produzione di notebook c’è CHUWI, il marchio cinese che ha lanciato sul mercato due prodotti di altissima qualità come AeroBook Pro e AeroBook Plus. Il primo è un modello che vanta 8 GigaByte di memoria RAM ed uno schermo da 13,3 pollici. Un notebook dal design innovativo che può essere acquistato ad un prezzo davvero vantaggioso viste le sue specifiche tecniche. Inoltre, per ottenere un risparmio ancor più corposo, è possibile sfruttare uno dei coupon AliExpress presenti nella sezione codici sconto sul sito Ansa.

Il notebook CHUWI AeroBook Plus

L’altro grande protagonista del marchio CHUWI è l’AeroBook Plus. Rispetto all’AeroBook Pro, questo modello presenta un display leggermente più grande ed una risoluzione in 4K. Si tratta di un notebook molto potente grazie al processore Intel Core i5 ed a 8 Giga Byte di memoria RAM. Si tratta comunque di due modelli che presentano un ottimo rapporto qualità prezzo. Motivo per il quale sempre più persone decidono di acquistare un notebook made in China. In commercio, infatti, è possibile trovare tanti modelli di computer portatili che riescono a garantire performance di alto livello e permettono lo svolgimento delle diverse attività. Sia per quanto riguarda le attività lavorative, che le semplici attività ludiche quotidiane.

La scelta finale

Inoltre grazie a questi supporti tecnologici è possibile dare sfogo alla propria passione per il gaming e l’editing video, due settori che richiedono specifiche tecniche di un certo livello per rendere al meglio. Prima di scegliere è importante valutare diversi aspetti. Come, ad esempio, il processore e la scheda grafica, utili a supportare i nostri lavori di editing ed immagini. La memoria RAM e la memoria interna sono da tenere in considerazione per le prestazioni generali del nostro computer portatile. In ultima analisi uno sguardo alla batteria che deve garantire una certa durata per permetterci di utilizzare il nostro notebook Made in China in totale autonomia anche quando ci troviamo in giro per lavoro.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA