Seguici sui Social

Curiosità

AL BIOPARCO È NATO UN FENICOTTERO ROSA

Pubblicato

in



AL È NATO UN FENICOTTERO ROSA

Al Bioparco di Roma si è schiuso un uovo speciale, quello dei fenicotteri rosa, sulle rive del laghetto è nato un piccolo di Phoenicopterus roseus. Il pulcino ha pochi giorni di vita, pesa circa 100 grammi e sta bene. Ancora non è possibile stabilirne il sesso, che sarà svelato dalla genetica nei prossimi mesi. La nascita è avvenuta dopo circa un mese di cova da parte di entrambi i genitori che in queste ore nutrono a turno il pulcino con una sostanza liquida prodotta dal loro tratto digestivo. Il caratteristico colore rosa dell’adulto è dovuto ai pigmenti presenti in alcuni microrganismi di cui si nutre, tra cui l’artemia salina, un piccolo crostaceo di cui i fenicotteri sono ghiotti. I giovani sono grigiastri e assumono la colorazione adulta a circa 3-4 anni di età. Inoltre alla nascita i piccoli hanno il becco corto e dritto, dopo due settimane comincia a somigliare a quello dell’adulto.

Da sottolineare che anche questi volatili subiscono i danni arrecati all’ecosistema in cui vivono dall’inquinamento e dalle attività antropiche.

Pubblicità

Curiosità

Roma, Sgarbi fa il bis: espulso dall’Aula di nuovo

Pubblicato

in

Di

Montecitorio Sgarbi espulso


Oggi Vittorio Sgarbi è stato espulso dalla Camera e portato via di peso

Continua lo show alla Camera. Vittorio Sgarbi oggi è stato allontanato dall’Aula dopo essere stato ripetutamente invitato ad indossare la mascherina mentre parlava. Lo storico dell’arte si è rifiutato di lasciare l’Aula e i commessi si sono visti costretti a prenderlo di peso e accompagnarlo fuori. Poco prima aveva iniziato a discutere animatamente con Fico e questo è stato il suo commento dopo essere stato mandato via: “Fico è un fascista. E con lui anche il vice presidente della Camera Maria Edera Spadoni (non è un caso che siano dei 5 Stelle) che mi ha espulso dall’aula. Sono fascisti perché non tollerano il dissenso. Togliere la parola, impedirti di parlare e cacciarti via dall’aula è una inaccettabile forma di violenza alla quale non mi piegherò mai. Se ciò, come è ancora accaduto, avviene in Parlamento, quello che dovrebbe essere per definizione il luogo simbolo della libertà di pensiero e di parola, è la fine della democrazia. Sappiano, allora, che tornerò a dire ciò che penso. Con la stesa foga, con la stessa veemenza, con tutte le mie forze. Potranno buttare fuori, di peso, il mio corpo, ma le mie parole, i miei pensieri resteranno. E soprattutto resisteranno. Oltre le grigie e inutili vite di personaggi mediocri e inutili come Fico e la Spadoni”, ha concluso.

ROMA – SALVINI IN PROTESTA ALL’AMBASCIATA DI FRANCIA

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA