Seguici sui Social

Coronavirus

CORONAVIRUS Dilemma “congiunti”, la precisazione di Palazzo Chigi

Pubblicato

in



CORONAVIRUS Ha sollevato subito dubbi e polemiche il termine “congiunti” utilizzato ieri dal premier in conferenza stampa nell’illustrare la che scatterà dal 4 Maggio.

CORONAVIRUS Necessitava di un chiarimento e di una precisazione il termine “congiunti” utilizzato ieri dal Premier Conte a nell’illustrare le varie disposizioni della Fase 2 dell’emergenza Covid-19. Gli spostamenti per le visite ai “congiunti” sono infatti tra quelle ritenute necessarie e quindi possibili del decreto emanato dal Consiglio dei Ministri. Una disposizione che ha da subito sollevato dubbi e polemiche. C’è stato infatti chi da subito ha considerato come “congiunti” solo le coppie sposate e di conseguenza ha criticato il Governo di fare distinzioni tra coppie di Serie A e di Serie B. Necessaria dunque una precisazione da parte di Palazzo Chigi.

LA PRECISAZIONE

Da ieri sera il termine “congiunti” è balzato in vetta alle ricerche effettuate sul web. L’ambiguità del termine ha sollevato subito dubbi tra tutti gli interessati. Da qui il chiarimento di Palazzo Chigi, arrivato poco fa. Per “congiunti” si intendono parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili. Dal 4 maggio dunque, quando scatterà la Fase 2, si potrà andare far visita non solo a genitori, figli, nonni e parenti vari, ma anche a qualsiasi persona alla quale si sia legati da una relazione affettiva stabile.

Pubblicità

Coronavirus

Coronavirus, focolaio a casa di Rocco Siffredi

Pubblicato

in

Di

Siffredi coronavirus


L’attore e tutta la sua famiglia postivi al virus: “Colpa dei test veloci della farmacia

Il Covid continua a colpire anche nel modo dello spettacolo. Oggi è il turno di Rocco Siffredi, il celebre attore del mondo porno che ha rivelato di essere positivo al virus, e con lui tutta la sua famiglia.
Io e mia moglie abbiamo il Covid e, per colpa dei test veloci comprati in farmacia in Italia, abbiamo contagiato anche i nostri figli“, ha rivelato l’attore, che vive a Budapest. “Al ritorno da Roma, ha proseguito, abbiamo iniziato a sentirci male ma, dopo ben due test negativi, ci siamo tranquillizzati e abbiamo riabbracciato i nostri due figli. Risultato? Tutti infetti e con sintomi, anche la fidanzata di mio figlio maggiore oltre alla domestica e a suo marito che hanno più di 70 anni. Non mi perdonerei mai di aver fatto loro del male“, ha concluso Siffredi.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA