fbpx
Seguici sui Social

Pubblicità

Politica

L’ex M5S Sara Cunial si difende e risponde alle critiche

Pubblicato

in



La deputata ex M5S Sara Cunial risponde alle critiche che le sono state mosse a seguito del suo intervento alla Camera.

Il 14 maggio la deputata Sara Cunial, ex M5S, è intervenuta presso la Camera dei deputati con un discorso che ha suscitato numerose critiche e polemiche. La Cunial è quindi tornata sull’argomento cercando di chiarire la propria posizione e spiegare il senso del suo intervento. In un lungo post pubblicato sui social, l’ex M5S si è schierata contro lo “scientismo dogmatico”, come lei stessa lo ha definito, “vera epidemia del nostro Paese”. “Quando nella mia dichiarazione di voto parlo del pluripresidente”, ha detto la deputata, “ovviamente non mi riferisco al Presidente Mattarella, al suo primo mandato, ma a Giorgio Napolitano, pluripresidente per l’appunto. Forse ad alcuni colleghi è sfuggito il fatto che non sia più in carica. Se no non si spiega né l’attacco nei miei confronti né l’atteggiamento ossequioso e ubbidiente che continuano ad avere nei suoi”. “O forse, come spesso accade, meglio far rumore su ciò che non esiste piuttosto che sui contenuti scomodi riportati ieri in Aula dalla sottoscritta”, ha detto. Sara Cunial ha quindi riportato la parte del discorso ‘incriminata’: “Mentre voi stracciate Codice di Norimberga con Tso, multe, deportazioni, riconoscimento facciale e intimidazioni avallate dallo scientismo dogmatico – protetto dal nostro pluripresidente – che è la vera epidemia culturale di questo Paese, noi moltiplicheremo i fuochi di resistenza in modo tale che vi sia impossibile reprimerci tutti”. E ha ribadito: “Ne sottoscrivo ogni parola”, poiché ” quando parlo della vera epidemia del nostro Paese mi riferisco – ovviamente – allo scientismo dogmatico, questo sì, avallato e sostenuto dal pluripresidente Giorgio Napolitano, onnipresente nella politica nostrana, passata e attuale”. L’ex M5S Sara Cunial ha proseguito sostenendo che “Sarebbe bastato guardare il video della Camera, leggere il mio post, la nota stampa che ho inviato a TUTTE le AGENZIE e ai giornali interessati, per capire il senso del mio discorso. Invece mi ritrovo virgolettate parole che non ho mai detto. e silenziate quelle che davvero ho detto, ma che pochi vogliono sentir dire” e chiarisce che “in questa farsa trasformata in tragedia dell’emergenza Covid ci siano dentro proprio tutti”. Infine la deputata invita tutti ad ascoltare integralmente il suo discorso in aula, precisando che a suo avviso sarà possibile trovarvi “spunti interessanti sia per un buon lavoro giornalistico che politico oltre che una banale, vuota e insensata accusa di vilipendio come quella presentata da Forza Italia insieme a Italia Viva, M5S. Gli stessi che proprio in queste ore hanno firmato una mozione sull’obbligatorietà del vaccino anti-influenzale per gli over 65, in continuità con l’ordinanza di Zingaretti della regione Lazio. Evidentemente su questo sono tutti allineati. Probabilmente perché vogliono replicare l’eccellente modello lombardo, dove a suon di vaccini sono riusciti ad ottenere i sorprendenti risultati che oggi sono sotto gli occhi di tutti”, ha detto.
SALUTE Gli esercizi da fare in casa secondo l’Oms

Pubblicità

Continua a leggere
Pubblicità