Seguici sui Social

Primo Piano

CENTOCELLE Tornano i roghi: distrutta la palestra Haka

Pubblicato

in



Tornano i roghi a . Un ha distrutto la palestra di via Valmontone. Dai primi rilievi non si esclude nessuna pista ma sembra si sia trattato di un atto doloso.

Alcuni roghi avevano già distrutto delle attività in zona Centocelle. La libreria ‘La Pecora elettrica’ colpita due volte, poi i locali Cento55 e Baraka Bistrot. La Regione Lazio ha annunciato che il locale che ha ospitato ‘La Pecora elettrica’ diventerà un luogo di aggregazione di quartiere.

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha commentato: “Esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza ai proprietari della palestra Haka. Mi auguro siano presto accertate cause ed eventuali responsabilità. Si tratta di un episodio preoccupante e doppiamente grave. Non solo colpisce un centro sportivo ma anche un luogo aperto a tanti ragazzi. Inoltre avviene in un municipio già pesantemente bersagliato lo scorso anno da ripetuti atti criminali che hanno distrutto diverse attività commerciali. Marco, il proprietario di Haka, ha annunciato di voler riaprire la palestra lunedì. Noi siamo con lui e anche stavolta faremo la nostra parte per rispondere concretamente a chi tenta di ostacolare le attività sociali e culturali che rendono viva la città”.

Anche la Sindaca Virginia Raggi in via Valmontone. “Ho fatto visita ai ragazzi della palestra. Ho portato loro la solidarietà dell’intera città. Ho visto nei loro occhi una grande determinazione e sono sicura che si rialzeranno. Noi saremo al loro fianco. #ATestaAlta”, ha poi scritto su Twitter. Sulla vicenda è intervenuto anche il leader della Lega Matteo Salvini: “In fumo una palestra di 700 metri quadrati. Solidarietà ai gestori, che parlano di incendio doloso. Sarò presto in zona”.

FAMILY ACT – ARRIVA L’OK DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Pubblicità

Primo Piano

Tamponi anche nei laboratori privati? Prime prove di accordo

Pubblicato

in



La Regione Lazio fra sapere che si va verso i tamponi anche nei laboratori privati a prezzi calmierati. Ecco la nota di riferimento.

“Si è chiusa questa sera come preventivato la manifestazione di interesse rivolta ai laboratori privati per garantire a un prezzo calmierato l’esecuzione di tamponi molecolari. Vi è stata una buona adesione ed ora la commissione tecnica, sotto la supervisione dell’Istituto Spallanzani, si metterà subito a lavoro per verificare congruità tecniche, produttive e qualitative oltre alle condizioni economiche”. Lo comunica l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA