Seguici sui Social

Coronavirus

CORONAVIRUS LAZIO Bollettino 15 Giugno: nuovi casi ai minimi

Pubblicato

in

coronavirus regione lazio bollettino


CORONAVIRUS Al termine della quotidiana videoconferenza sull’emergenza Covid-19, questo il bollettino del 15 Giugno comunicato dalla Regione Lazio.

CORONAVIRUS LAZIO Bollettino 15 Giugno. Conclusa la videoconferenza della task force regionale sull’emergenza, la Regione Lazio ha diramato il bollettino giornaliero. Nella Regione si contano solamente 3 nuovi positivi. Si tratta del dato più basso mai registrato nella Regione. Dei 3 nuovi casi riscontrati, 3, secondo i dati di Salute Lazio, sono riconducibili al cluster dell’Istituto Pisana. Sono 3 i decessi registrati nelle ultime 24 ore. Crescono i guariti, 33 nell’ultima giornata, che portano il totale a 5.855 persone dimesse o guarite dall’inizio dell’emergenza.

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE ALESSIO D’AMATO

“Focolai sotto controllo, oggi a si registra il dato minimo di sempre con 1 caso e in totale sono 3 i casi positivi nella regione di cui 2 riferibili al focolaio del San Raffaele Pisana di Roma. Il focolaio raggiunge così un totale di 111 casi positivi e 5 decessi correlati. Il sistema dei controlli ha funzionato e si è risposto con grande tempestività, ma non dobbiamo mai abbassare la guardia perché sono situazioni che possono ripresentarsi.Proseguono le attività per i test sierologici sugli operatori sanitari e le Forze dell’ordine, i decessi sono stati 3 nelle ultime 24h, mentre sono stati 33 i guariti nelle ultime 24h raggiungendo un totale complessivo di 5.855 che sono circa cinque volte il numero degli attuali positivi”.

SAN RAFFAELE, SAXA RUBRA E GARBATELLA

Al San Raffaele Pisana i 2 casi riferiti al cluster sono riferiti alla Asl Roma 5. In settimana verranno nuovamente eseguiti i test a tutti i dipendenti e tutti i pazienti rimasti. È chiuso il cluster dello stabile in Piazza Pecile (Garbatella) all’interno non ci sono casi positivi. Nel palazzo le persone negative rimangono in sorveglianza dalla Asl Roma 2 e nei prossimi giorni verrà ripetuto il tampone. Per quanto riguarda il Centro Rai di Saxa Rubra sono tutti negativi i tamponi collegati al focolaio del San Raffaele effettuati ieri presso il drive-in di Santa Maria della Pietà (Asl Roma 1) e in totale sono stati effettuati 110 tamponi”.

CORONAVIRUS BOLLETTINO 12 GIUGNO REGIONE LAZIO – IL DETTAGLIO

I dati completi di Salute Lazio:

  • Asl Roma 1 – 1 nuovo caso positivo. 2 decessi. 30 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Tutti i tamponi effettuati al Santa Maria della Pietà per il centro Rai Saxa Rubra ieri sono negativi.
  • Asl Roma 2 – Non si registrano nuovi casi positivi. 4 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl Roma 3 – Non si registrano nuovi casi positivi. 1 decesso.
  • Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi.
  • Asl Roma 5 – 2 nuovi casi positivi riferibili al cluster dell’IRCCS San Raffaele Pisana.
  • Asl Roma 6 – Non si registrano nuovi casi positivi. 10 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 13 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 58 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 6 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.

POLICLINICI, AZIENDE OSPEDALIERE E OSPEDALI

  1. Azienda Ospedaliera – Universitaria Sant’Andrea – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale.
  2. Azienda ospedaliera San Camillo – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale.
  3. Azienda Ospedaliera San Giovanni – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale.
  4. Policlinico Umberto I – 29 pazienti ricoverati di cui 1 in terapia intensiva. 1 paziente guarito. Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario.
  5. Policlinico Tor Vergata – 13 pazienti ricoverati. Ultimati i test di sieroprevalenza sugli operatori sanitari.
  6. Policlinico Gemelli – 55 pazienti ricoverati al Covid Hospital Columbus di cui 9 in terapia intensiva.
  7. Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – I pazienti ricoverati al centro Covid di Palidoro restano 5, tutti in buone condizioni generali. Ad oggi, oltre 200 pediatri del territorio ed ospedalieri hanno usufruito del servizio di teleconsulto pediatrico.

Pubblicità

Coronavirus

Coronavirus, focolaio a casa di Rocco Siffredi

Pubblicato

in

Di

Siffredi coronavirus


L’attore e tutta la sua famiglia postivi al virus: “Colpa dei test veloci della farmacia

Il Covid continua a colpire anche nel modo dello spettacolo. Oggi è il turno di Rocco Siffredi, il celebre attore del mondo porno che ha rivelato di essere positivo al virus, e con lui tutta la sua famiglia.
Io e mia moglie abbiamo il Covid e, per colpa dei test veloci comprati in farmacia in Italia, abbiamo contagiato anche i nostri figli“, ha rivelato l’attore, che vive a Budapest. “Al ritorno da , ha proseguito, abbiamo iniziato a sentirci male ma, dopo ben due test negativi, ci siamo tranquillizzati e abbiamo riabbracciato i nostri due figli. Risultato? Tutti infetti e con sintomi, anche la fidanzata di mio figlio maggiore oltre alla domestica e a suo marito che hanno più di 70 anni. Non mi perdonerei mai di aver fatto loro del male“, ha concluso Siffredi.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA