Seguici sui Social

Coronavirus

CORONAVIRUS LAZIO Bollettino del 21 Giugno

Pubblicato

in

coronavirus regione lazio bollettino


CORONAVIRUS Al termine della quotidiana videoconferenza sull’emergenza Covid-19, questo il bollettino del 21 Giugno comunicato dalla Regione Lazio.

CORONAVIRUS LAZIO Bollettino 21 Giugno. Conclusa la videoconferenza della task force regionale sull’emergenza, la Regione Lazio ha diramato il bollettino giornaliero. Nella Regione si contano 8 nuovi positivi. 4 dei nuovi casi, secondo i dati diffusi da Salute Lazio, si riferiscono ad un istituto religioso, 2dalla campagna di test sierologici. 0 i decessi registrati nelle ultime 24 ore.

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE ALESSIO D’AMATO

“Oggi registriamo un dato di 8 casi positivi e zero decessi. Si conferma trend in calo nelle province che registrano zero casi. 4 casi sono riferiti all’Istituto religioso Teresianum a che è stato posto in sorveglianza sanitaria. Si sta procedendo al trasferimento dei casi si tratta di 3 seminaristi e un amministrativo dell’istituto. Si richiede la massima collaborazione e il rispetto delle prescrizioni impartite dalla . Nella Asl Roma 1 due persone positive asintomatiche sono state individuate grazie al sistema integrato di test e tampone”.

CORONAVIRUS BOLLETTINO 16 GIUGNO REGIONE LAZIO – IL DETTAGLIO

I dati completi di Salute Lazio:

  • Asl Roma 1 – 3 nuovi casi positivi di cui 2 asintomatici individuati con test sierologico. 16 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl Roma 2 – Non si registrano nuovi casi positivi. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl Roma 3 – 4 nuovi casi positivi riferiti all’istituto religioso Teresianum, posto in sorveglianza sanitaria. I casi positivi sono tutti in trasferimento.
  • Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi. 2 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl Roma 5 – 1 nuovo caso positivo.
  • Asl Roma 6 – Non si registrano nuovi casi positivi. 9 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 2 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 4 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Da domani il laboratorio entra nella rete coronet.
  • Asl di – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 29 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare.

POLICLINICI, AZIENDE OSPEDALIERE E OSPEDALI

  1. Azienda Ospedaliera – Universitaria Sant’Andrea – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale.
  2. Azienda Ospedaliera San Camillo – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale.
  3. Azienda Ospedaliera San Giovanni – Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario. Partiti i test sierologici per i privati cittadini. Ripresa l’attività ambulatoriale.
  4. Policlinico Umberto I – 29 pazienti ricoverati di cui 1 in terapia intensiva. Conclusi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario.
  5. Policlinico Tor Vergata – 7 pazienti ricoverati di cui 1 in terapia intensiva. Ultimati i test di sieroprevalenza sugli operatori sanitari.
  6. Policlinico Gemelli – 47 pazienti ricoverati al Covid Hospital Columbus.
  7. Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Al Centro Covid di Palidoro rimane ricoverato solo 1 paziente, dimessi ieri 1 bambino con la mamma.

Pubblicità

Coronavirus

Coronavirus, focolaio a casa di Rocco Siffredi

Pubblicato

in

Di

Siffredi coronavirus


L’attore e tutta la sua famiglia postivi al virus: “Colpa dei test veloci della farmacia

Il Covid continua a colpire anche nel modo dello spettacolo. Oggi è il turno di Rocco Siffredi, il celebre attore del mondo porno che ha rivelato di essere positivo al virus, e con lui tutta la sua famiglia.
Io e mia moglie abbiamo il Covid e, per colpa dei test veloci comprati in farmacia in Italia, abbiamo contagiato anche i nostri figli“, ha rivelato l’attore, che vive a Budapest. “Al ritorno da , ha proseguito, abbiamo iniziato a sentirci male ma, dopo ben due test negativi, ci siamo tranquillizzati e abbiamo riabbracciato i nostri due figli. Risultato? Tutti infetti e con sintomi, anche la fidanzata di mio figlio maggiore oltre alla domestica e a suo marito che hanno più di 70 anni. Non mi perdonerei mai di aver fatto loro del male“, ha concluso Siffredi.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA