Blitz in noto locale di Roma Nord

Sono state oltre 3000 le verifiche effettuate dalla Polizia Locale di Roma Capitale in questo fine settimana. Blitz in un noto locale di Roma Nord, scattata la chiusura per violazione delle norme anti-covid.

Blitz della Polizia Locale della Capitale in un noto locale di Roma Nord adibito a discoteca, dove sono state trovate più di un migliaio di persone intente a ballare a distanza ravvicinata, ammassate l’una con l’altra e sprovviste dei dispositivi di protezione individuali: oltre alla sanzione prevista per inosservanza delle regole previste per il contenimento del contagio, è scattato anche il provvedimento di chiusura dell’attività per tre giorni. Sono state oltre 3000 le verifiche in questo fine settimana da parte delle pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale. Una vigilanza particolare ha riguardato le zone tipiche della movida: Ponte Milvio, Trastevere, San Lorenzo, Rione Monti, ma anche le varie piazze del Centro Storico ed il litorale romano, dove ormai da settimane è stata predisposto un potenziamento dei controlli. Nella zona del Pontile, gli agenti hanno rilevato assembramenti presso un’attività di ristorazione che, per questo motivo, è stata sanzionata con contestuale diffida al proprietario a ripristinare le condizioni di sicurezza. Nell’ambito della lotta all’abusivismo commerciale, sono stati posti sotto sequestro più di 500 articoli venduti illegalmente nelle vie intorno Piazza Anco Marzio. Controlli a tappeto per la verifica del rispetto delle norme sulla tutela della salute pubblica sono stati eseguiti nel quadrante di Roma Nord: un gruppo di agenti in abiti civili e in divisa, hanno effettuato un blitz presso un locale famoso della zona, adibito a discoteca. Nell’area del Foro Italico, un altro noto locale è stato sanzionato per violazione delle disposizioni sul distanziamento sociale. A seguito della diffida degli operanti, il gestore ha ottemperato alla chiusura del locale, che è stato immediatamente evacuato. Nel corso delle verifiche in atto nella zona gli operanti hanno sorpreso e immediatamente fermato un trentenne che procedeva con il proprio veicolo contromano, con il rischio di investire le persone presenti in strada in quel momento: rilevato un tasso alcolemico cinque volte superiore ai limiti consentiti, l’uomo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Una mirata attività di vigilanza ha interessato anche il quartiere Appio Claudio, località di ritrovo di molti giovani: qui si è reso necessario l’allontanamento della moltitudine di persone presenti in prossimità dei locali della zona, alcuni dei quali sanzionati per irregolarità amministrative e per il mancato rispetto delle regole poste a salvaguardia della salute collettiva. A causa di assembramenti che impedivano il rispetto delle prescrizioni anti-contagio, sono proseguite da parte delle pattuglie le procedure di isolamento temporaneo dei luoghi maggiormente frequentati e affollati, come le principali piazze di Trastevere. Una ventina invece gli illeciti contestati per la vendita ed il consumo di alcol oltre l’orario consentito, ai quali si aggiungono altre 13 irregolarità di tipo amministrativo rilevate all’interno di pubblici esercizi e attività commerciali. Sul versante della sicurezza stradale, in questo weekend gli agenti hanno accertato quasi 800 violazioni al Codice della Strada, proseguendo con una costante opera di controllo anche nei confronti degli utilizzatori di monopattini. 74 invece i casi in cui si è resa necessaria la veicoli rimozione dei veicoli per intralcio alla circolazione. 

Prosegue la lotta allo spaccio

SEGUICI SU FACEBOOK