Porsche Sports Cup Suisse – Nuova doppietta per Fenici

Il pilota reatino trionfa nella gara sprint e nella endurance

Il reatino Francesco Maria Fenici replica il successo di Hockenheim e firma una nuova doppietta a Le Castellet, vincendo entrambe le gare della GT4 Cup anche nel secondo round della Porsche Sports Cup Suisse 2020, il campionato sportivo targato Porsche, a metà strada tra la Porsche Sport Driving School Suisse e i campionati monomarca Porsche per i professionisti. Al volante della Porsche 718 Cayman GT4, dopo aver dominato i turni di prove libere e le due qualifiche, il pilota della FF Motorsport si è aggiudicato la pole sia per la gara sprint sia per la endurance, che per la prima volta lo vedeva impegnato singolarmente senza cambio pilota. Questa è stata la prova più dura da superare per il 30enne driver testimonial di “Autosprint” e “Auto”, che ha prima trionfato nella gara sprint, dove è rimasto in testa sin dal via e ha segnato il giro più veloce, ulteriore conferma della messa a punto ottimale sulla 718 dei Centri Porsche Ticino preparata dal team Amag First Rennsport.

Nella gara endurance, sfavorito da un po’ di traffico in partenza, Fenici è riuscito a rimontare a suon di sorpassi in uno schieramento che in totale ha visto al via ben 36 vetture. Riagguantata la vetta tra le GT4, dopo il pit stop obbligatorio e oltre un’ora di gara, il pilota ha conquistato il secondo successo del weekend francese, quello che più ha messo alla prova maturità e tenuta psico-fisica. Un esame temuto ma passato brillantemente e al quale ha contribuito un coach driver esperto come Max Busnelli, che ha supportato il lavoro del pilota e della squadra. Il doppio successo del Paul Ricard va a sommarsi alle due vittorie della prima stagionale a Hockenheim: per Fenici è il primo allungo nella classifica del monomarca Porsche, il modo migliore per approcciarsi all’appuntamento casalingo del 22-23 agosto ad Imola, terza tappa stagionale.

Fenici ha raccontato così il weekend di Le Castellet: “Giornata di gare lunghissima, ma sono davvero contento. Entrambe le corse sono state molto tirate. Nella sprint però siamo riusciti a gestire tutto bene e alla fine abbiamo anche limato il giro più veloce. La endurance non era affatto facile, soprattutto dopo essere rimasto un po’ imbottigliato nel traffico in partenza. Ho rimontato bene e dopo la sosta ai box siamo riusciti a rimanere davanti. Il lavoro del team è stato perfetto come il weekend ed è sempre fondamentale il supporto di Max. Davvero una giornata probante, ora un po’ di riposo ferragostano e di nuovo in pista a Imola. Vogliamo continuare a lottare lì davanti, non vedo l’ora!”.

Prossimi appuntamenti: 23 agosto Imola; 26 settembre Mugello; 17 ottobre Misano.

Foto di Michele Scudiero.

SEGUICI SU FACEBOOK