Seguici sui Social

Primo Piano

Il M5s annuncia il via libera al medico scolastico nel Lazio

Pubblicato

in

Il certificato medico


Il tramite la deputata Roberta Lombardi annuncia il via libera al nel Lazio.

Roberta Lombardi (M5s): “Il medico scolastico è realtà. La Regione Lazio ha firmato l’ordinanza che ne rende operativa la reintroduzione nelle scuole dei nostri territori. Ordinanza approvata con un mio ordine del giorno nel consiglio regionale dello scorso 30 giugno. Da quel momento io e i miei colleghi del Gruppo regionale Movimento 5 Stelle abbiamo incalzato più volte la Giunta Zingaretti affinché passasse dalle parole ai fatti. A fine luglio ho incontrato l’assessore regionale alla Sanità, D’Amato. Inoltre ho parlato con i miei colleghi del Governo per verificare la fattibilità normativa ed economica del provvedimento sia a livello regionale che nazionale. Ieri la Regione ha concretizzato la nostra proposta. Un risultato fondamentale al servizio di studenti, genitori, insegnanti e di tutta la comunità scolastica. Un risultato che ci rincuora in questo momento delicato in cui ci prepariamo a cominciare l’anno scolastico con le misure di sicurezza anti coronavirus.

Ma l’importanza del medico scolastico va oltre l’emergenza coronavirus. Si tratta di una figura di riferimento per i nostri bambini e i nostri ragazzi all’interno degli istituti scolastici. Luoghi che sono il primo osservatorio fuori dalle famiglie anche su altri tipi di problematiche, dai disturbi alimentari al bullismo. Il mio auspicio è quindi che questa misura non sia considerata solo in relazione all’attuale pandemia. Ma che sia estesa a tutto tondo nell’ottica di una visione allargata e integrata dei concetti di salute e benessere. E che il Lazio faccia da apripista affinché sia estesa a tutte le altre regioni. Così come già successo con la ricetta dematerializzata approvata grazie a noi in Regione Lazio e poi adottata dalla Protezione Civile a livello nazionale. Allo stesso modo ora vogliamo un medico in ogni scuola d’Italia”.

IL VICEMINISTRO SILERI ANNUNCIA NOVITA’ SULLA CAMPAGNA PER LA VACCINAZIONE

Continua a leggere
Pubblicità

Primo Piano

Roma prima notte di coprifuoco: il bilancio della Polizia

Pubblicato

in



Roma prima notte di coprifuoco nella Capitale. Il bilancio della Polizia di Stato nelle località interessate dal fenomeno della movida: più di 800 le persone controllate, elevate sanzioni a 17 persone.

Roma ha sperimentato un lockdown parziale dalle 24 alle 5. La Capitale ha inoltre previsto la chiusura, con creazione di varchi in entrata e in uscita, di alcune località interessate dal fenomeno della movida. Le zone attenzionate sono state Piazza Trilussa, Piazza Campo de’ Fiori, Piazza Sempione, Piazza Madonna de Monti e il Pigneto. Nonostante le poche criticità, nel corso della notte sono state elevate 17 sanzioni. Le persone sanzionate hanno contravvenuto all’art 4 del Decreto Legge n.19 del 2020. I controlli proseguiranno per tutta la durata della misura.

 

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA