Seguici sui Social
PUBBLICITA


Attualità

MUNICIPIO VII Scuola Gianni Rodari, i genitori alle istituzioni: “Scaglionate gli ingressi”

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


La nel quadrante del sta riscontrando delle difficoltà con le disposizioni sugli ingressi dei giovani studenti. I genitori si appellano alle istituzioni

A Via Norcia sorge la scuola Gianni Rodari che ospita sia la scuola dell’infanzia che la scuola elementare. Il grande afflusso di studenti e genitori, in periodo di Covid-19, non lascia tranquilli i genitori e gli stessi bambini. Seppur ci siano degli orari scaglionati, le maggiori difficoltà riguardano l’ingresso e il flusso della scuola dell’infanzia. Ed è per questo che i genitori dei piccoli alunni si sono uniti e hanno chiesto aiuto alle istituzioni competenti. Dalle notizie che ci sono giunte e che abbiamo verificato, è stata inoltrata una lunga e dettagliata lettera al Presidente del Municipio VII, Monica Lozzi. Le richieste fatte riguardano una maggiore flessibilità degli orari di entrata e di uscita, fasce che terrebbero conto delle esigenze lavorative dei genitori. In tal modo, a loro detta, si creerebbe meno affollamento e sovrapposizione con l’entrata della scuola primaria.

“…Come è noto la scuola dell’infanzia prima della pandemia osservava i seguenti orari: 8-17 e si potevano portare e riprendere i bambini in una determinata fascia oraria con relativa elasticità. Oggi invece ci troviamo costretti ad usufruire del servizio ben 55 minuti più tardi dato che primo scaglione di entrata è stato fissato alle 8:55 e l’uscita dalle ore 15.15 alle 15.55…”.

Questo uno dei passaggi della lettera inviata a cui segue la proposta di modifica: “…Vorremmo che venisse presa in considerazione la possibilità di organizzare due fasce di entrata e due fasce di uscita (come viene fatto nel plesso della Cagliero che ha la stessa situazione di convivenza di scuole di diverso grado) Entrata : Fascia1 : 8:00/8:10 Fascia 2 : 8:55/9:10 Uscita Fascia1: 14:30/14:45 Fascia 2 : 15:45/16:05 L’organizzazione delle diverse attività proposte dai servizi educativi e dalle scuole dell’infanzia dovrà tenere conto, come previsto nel Piano Scuola 2020-2021, dei bisogni dei bambini, conciliandoli, al contempo, con le esigenze lavorative dei genitori, nel rispetto delle indicazioni fornite“.

A questo grido di aiuto, però, ancora non è giunta risposta dalle istituzioni competenti. Sicuri di un epilogo soddisfacente per tutti, auspichiamo un pronto tavolo tra genitori e istituzioni per il bene di tutti i bambini.

TUSCOLANA, 19ENNE SACCHEGGIA NEGOZI DI ABBIGLIAMENTO

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

ROMA Riforma botticelle, Oipa: “Cavalli in pensione siano tutelati”

Avatar

Pubblicato

il

Di



Il comunicato stampa dell’Oipa sulla Riforma delle Botticelle a .

“Mentre il Comune di Verona ha abolito le botticelle, a Roma è mancato il coraggio e la riforma ne prevede lo spostamento nei parchi e nelle ville storiche”, riferisce l’Oipa- Organizzazione internazionale protezione animali in una nota. L’Oipa auspica comunque “che tutti i vetturini si trasformino in tassisti, possibilità data dal nuovo Regolamento, e chiede che i cavalli che eventualmente dovessero ‘andare in pensione’ siano registrati, monitorati costantemente e tutelati dal Campidoglio, affinché possano vivere la loro vita serenamente, senza correre rischi. L’Oipa Roma esprime comunque soddisfazione per il nuovo Regolamento che toglie i cavalli dal traffico caotico della Capitale e spera che la delibera che decide i percorsi nelle ville e nei parchi sia subito approvata dalla Giunta, ma ricorda che in campagna elettorale la sindaca Virginia Raggi promise che l’abolizione delle botticelle sarebbe stato il primo provvedimento a favore degli animali della sua Amministrazione”. Rita Corboli, delegata dell’Oipa Roma ha commentato: “Di certo chi ama gli animali questo si aspettava. Il nuovo Regolamento per il benessere degli animali del Comune di Verona, approvato il 30 ottobre, tra le altre cose ha abolito carrozze trainate da cavalli. Perché qui non si è avuto questo coraggio?”.

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA