Seguici sui Social
PUBBLICITA


Ultime Notizie

TOR BELLA MONACA – Blitz antidroga dei carabinieri: 10 misure cautelari

Avatar

Pubblicato

il

TOR BELLA MONACA - Blitz antidroga
PUBBLICITA


– Blitz dei che hanno dato il via a 10 misure cautelari, tra gli indagati ci sono anche quattro donne

TOR BELLA MONACA – Blitz antidroga dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno eseguito

un’ di contrasto alle piazze di spaccio nel quartiere di Tor Bella Monaca. Questa mattina, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emanata dal G.I.P. del Tribunale di Roma ai danni di 10 persone ritenute (di cui 6 in carcere e 4 all’obbligo di presentazione alla P.G), colpevoli di spaccio e detenzione ai fini di spaccio sostanza stupefacente del tipo cocaina nel quartiere di Tor Bella Monaca. Le indagini, condotte dal gennaio all’aprile di quest’anno dalla Stazione Carabinieri di Roma Tor Bella Monaca, traggono origine dalle dichiarazioni testimoniali di un collaboratore di giustizia che, nel delineare le complesse dinamiche del fenomeno dello spaccio nella borgata di Tor Bella Monaca, riferiva di un importante traffico di stupefacenti gestito da un 25enne del posto, già noto alle Forze dell’ordine poiché appartenente ad una nota famiglia di pregiudicati di zona.

CONTINUA

L’attività investigativa ha permesso, sin dal principio, di appurare le modalità con cui il giovane coordinasse, unitamente alla moglie (anch’ella destinataria di misura), una ragguardevole attività di spaccio al minuto di cocaina mediante la “consegna su chiamata” utilizzando telefoni operativi aventi intestazione fittizia, attraverso i quali gestiva decine di “clienti” fondendo indicazioni su tempi, luoghi e modalità delle singole cessioni. Lo smistamento della droga, veniva fatta da diversi pusher (tutti individuati e destinatari dell’odierna ordinanza), il 25enne romano gli forniva telefoni e mezzi, anche il luogo dove si sarebbe svolta la compravendita. Veniva spesso sfruttato il Largo Brambilla, nei parcheggi antistanti ad un bar ivi ubicato.

La chiusura delle attività commerciali dettate dalle norme governative atte a contenere la diffusone del COVID-19, nonché gli importanti sequestri di stupefacente operati dai Carabinieri, costringevano in un secondo momento il 25enne a provvedere, in prima persona, alla materiale attività di spaccio. si segnalano altri due importanti recuperi di stupefacente ovvero il sequestro di 1 kg di cocaina occultato dagli indagati in una pineta di via Dell’Archeologia e circa 500 grammi della medesima sostanza sequestrata e rinvenuta nel vano ascensore della scala condominiale dove vivevano le due coppie, per un sequestro totale di Kg 2,5 di cocaina.

SEQUESTRO DROGA E DENARO

Le indagini svolte hanno messo in luce altri luoghi d’incontro tra le due coppie, legate tra loro da rapporto di amicizia, ed accordatesi per l’approvvigionamento di 1 kg di cocaina, occultato nei garage condominiali dello stabile di edilizia popolare di rispettiva residenza, sequestrato dai Carabinieri nel febbraio di quest’anno. Nel corso dell’indagine sono stati arrestati, in flagranza di reato, due soggetti, di cui uno destinatario di misura, e venivano documentati oltre cento episodi di spaccio ed accertato un complessivo volume d’affari pari a circa 7.000 euro settimanali in pieno lockdown. Recentemente, i Carabinieri, stanno eseguendo molte operazione per fermare le attività di spaccio nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca che ormai da anni gestiscono il traffico di sostanze stupefacenti nel quartiere.

Ardea: per difendere la madre accoltella il padre violento, arrestato 16enne

ROMA Giapponese positiva scappa da RSA e va in giro

Continua a leggere
Pubblicità

Ultime Notizie

Da San Giovanni a Ponte Lungo: nuova illuminazione per Via Appia

Avatar

Pubblicato

il

Di

Led


In arrivo luci al led sull’Appia Nuova, Raggi: “Continuiamo a potenziare l’illuminazione pubblica”

Roma Capitale continua a portare avanti i nuovo progetti di illuminazione per la città. E’ ora interessata la zona dell’Appia Nuova, da San Giovanni a Ponte Lungo, passando per Piazza Re di Roma, adeguata con  ben 260 punti luce led. Una parte di questi nuovi impianti è stata già accesa nei mesi scorsi, il restante sarà attivato nelle prossime ore. Il fine è quello di ottenere un risparmio dei consumi energetici e raggiungere al contempo un’uniformità luminosa lungo l’intero tratto stradale. La sindaca Raggi ha commentato l’: “Dopo gli ultimi interventi completati al Ponte Nomentano nel quadrante nord e all’asilo nido di via de Finetti nel Municipio XI, continuiamo a potenziare l’illuminazione pubblica. Questo significa non solo riqualificare aree trascurate della città, ma potenziarne anche la sicurezza. In questi anni abbiamo portato la nuova luce a led sui nostri monumenti per valorizzarne le bellezze, ma non ci siamo dimenticati delle periferie illuminando quartieri che erano completamente al buio da decenni”. Anche l’assessora alle Infrastrutture Linda Meleo ha voluto fare una dichiarazione in merito al potenziamento dell’illuminazione sul tratto dell’Appia Nuova. “Il nostro obiettivo è rinnovare progressivamente l’illuminazione pubblica e monumentale in tutti i quadranti della città. Abbiamo messo a punto un piano per intervenire sul territorio sostituendo i vecchi impianti con la nuova tecnologia a led e stanziato nuove risorse. Questo significa più sicurezza, ma anche risparmio per l’Amministrazione considerato il minore consumo energetico e l’ottima resa luminosa legati a questa soluzione”, ha affermato la Meleo.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA