Seguici sui Social

Primo Piano

COVID LAZIO – Contagi e decessi in calo

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


COVID LAZIO – Questo pomeriggio la Regione ha diramato il bollettino relativo ai contagi da Covid 19

OGGI SU 15 MILA TAMPONI NEL LAZIO (-932) SI REGISTRANO 1.410 CASI POSITIVI (-18), 41 I DECESSI (-33) E +1.939 I GUARITI. DIMINUISCONO I CASI, I DECESSI, I RICOVERI E LE TERAPIE INTENSIVE. IL RAPPORTO TRA POSITIVI E TAMPONI RESTA STABILE AL 9%. I CASI A ROMA TORNANO SOTTO I 700 (631). MANTENERE IL MASSIMO RIGORE ED EVITARE GLI ASSEMBRAMENTI DURANTE LO SHOPPING. Le parole dell’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato: “Nella Asl Roma 1 sono 297 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventidue casi sono ricoveri. Si registrano nove decessi 63, 81, 81, 82, 82, 85, 86, 86 e 94 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 246 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centocinque sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tre decessi di 81, 82 e 87 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 88 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sei casi sono ricoveri. Si registrano due decessi di 69 e 92 anni con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 58 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 84 e 85 anni con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 134 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi di 62, 72, 74, 78 e 94 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 222 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventinove i casi con link a RSA Angeli Custodi di Nettuno e ventuno i casi con link a casa di riposo Domus S. Rita di Ardea. Sono in corso le indagini epidemiologiche. Si registrano sei decessi di 78, 79, 79, 81, 88 e 94 con patologie. Nelle province si registrano 365 casi e sono quattordici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 159 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi di 66, 70, 87, 88, 89, 89 e 99 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 105 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi di 66, 81 e 83 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 80 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquanta i casi con link al convento di suore a Tuscania dove si è conclusa l’indagine epidemiologica. Si registrano quattro decessi di 74, 75, 83 e 91 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 21 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto”.


Primo Piano

Derby Arcuri: “Spero vinca la Roma”. Lotito interviene a gamba tesa

Avatar

Pubblicato

il

Polemiche a non finire per la battuta del Commissario Arcuri sul derby capitolino. Il Presidente della Lazio è stato costretto a intervenire pubblicamente.

Spero che la Roma vinca il derby. Se preferisco il successo nella partita di domani o la risoluzione della crisi di governo? Il derby è fra 25 ore, per la seconda non basteranno. Speriamo che il nostro umore sia buono domani sera e possa continuare nel tempo”. Così Arcuri nell’arco di una conferenza stampa. La reazione del mondo Lazio non si è fatta attendere soprattutto nelle parole del Presidente Lotito all’Adnkronos: “Prendiamo atto che al commissario Arcuri non manca occasione per professare la sua fede calcistica. Quella di oggi è però una battuta davvero infelice in un contesto totalmente sbagliato. Credo che il commissario straordinario abbia altre priorità per migliorare l’umore degli italiani che meritano tutti, indipendentemente dalla fede calcistica, rispetto e considerazione”.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA