” Italia primo paese per numero di persone vaccinate “

“Italia Primo Paese Per Numero Di Persone Vaccinate”: le parole di Domenico Arcuri.

Italia Primo Paese Per Numero Di Persone Vaccinate“. Così il Commissario Straordinario all’Emergenza Covid ai microfoni di ‘Mezz’ora in più’. Quello messo in piedi dall’Italia, sottolinea, è “un piano evidentemente capace. I numeri sconfiggono le parole“. “Anche la Lombardia – aggiunge – si sta mettendo a ritmo delle altre“. “Fino a fine 2020 – prosegue – guardavamo il numero dei contagiati e dei deceduti. Ora possiamo guardare anche quello dei vaccinati. Prima c’era solo il buio, ora anche la luce“.

Poi la previsione: “Riusciremo a vaccinare tutti gli italiani che lo vorranno entro il prossimo autunno“. Ma avverte: “Prima di quel giorno dobbiamo continuare a pattinare in equilibrio tra vaccinazioni e contagi. Dobbiamo continuare a fare attenzione e a rispettare tutte le precauzioni. La fine del tunnel è lontana, ma l’epidemia non è fuori controllo, anche se ha ripreso la sua recrudescenza in Spagna, Francia, Regno Unito e Germania“.

Nelle ultime settimane – ha ricordato – l’indice Rt è tornato a salire. La situazione è semplice: abbiamo capito che per evitare il moltiplicarsi dei contagi servono le misure che fanno parte ormai del patrimonio cognitivo degli italiani. Nessuno può immaginare che queste misure non debbano continuare a essere adottate“.

Entro fine marzo – conferma – saranno vaccinati 6 milioni di italiani. Un numero che sarà raggiunto grazie ai contratti aggiuntivi stipulati dall’Ue con Pfizer e Moderna. Nel corso dell’anno l’Italia otterrà da questi due produttori 60 milioni di dosi, che permetteranno di vaccinare 30 milioni di italiani. Non abbiamo tutti i vaccini che vorremmo: l’Ue per ora ha autorizzato solo quelli di Pfizer e Moderna. Se degli altri 4 vaccini ne verranno autorizzati almeno 2 – AstraZeneca e Johnson&Johnson – riusciremo a raggiungere l’obiettivo che ci siamo posti. Mi aspetto che l’Ema non perda tempo ma anche che non autorizzi mai che venga messo in commercio un vaccino privo delle caratteristiche di sicurezza“. Infine l’annuncio: “Da domani (oggi ndr) ci sarà una nuova distribuzione di dosi sul territorio nazionale“.