Polizia di Stato a Roma, arresto ladro
Polizia di Stato a Roma, arresto ladro

Lunghezza, padre di famiglia minaccia di far esplodere casa col gas

L’uomo ha minacciato la moglie e il figlio: “Vi Ammazzo A Tutti E Due, A ‘Nfami!”

Lunghezza. Un ragazzo ha chiamato intorno alle 22 di ieri, il 112 per chiedere aiuto alla Polizia di Stato: il padre, armato, si era barricato in casa e, aperto il gas, minacciava di far esplodere l’appartamento. Immediato l’arrivo delle Volanti davanti al palazzo in questione, dove hanno trovato ad attenderle la moglie e il figlio del 50enne. Questi ultimi hanno poi raccontato agli agenti che l’uomo, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcool, dopo aver picchiato la donna aveva minacciato di morte entrambi con una pistola in mano. Poi aveva aperto il gas e si era barricato nell’abitazione minacciando di farla esplodere. Al che madre e figlio sono riusciti a scendere in strada e a dare l’allarme. I poliziotti, usando il cellulare del giovane, hanno contattato telefonicamente l’uomo, A.D.M., e lo hanno convinto ad aprire la porta dell’appartamento: non appena ha visto i suoi familiari ha ricominciato subito a minacciarli inveendo contro di loro ma è stato prontamente bloccato ed arrestato. Una volta entrati gli agenti hanno trovato all’interno del cassetto del comodino la pistola illegalmente detenuta e carica. Formalizzata dalla donna la denuncia per maltrattamenti in famiglia negli uffici del VI Distretto Casilino, al termine degli atti di rito A.D.M. è stato portato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in una casa circondariale. Dovrà rispondere dei seguenti reati: maltrattamenti in famiglia, detenzione illegale di arma comune da sparo e minacce aggravate.