Seguici sui Social

Primo Piano

Vaccino per chi lavora nel pubblico? “Chi non lo fa ha sbagliato lavoro!”

Avatar

Pubblicato

il

Il vaccino dal medico
PUBBLICITA


Vaccino per chi lavora nel pubblico? Si discute sull’obbligatorietà del vaccino soprattutto per determinate categorie: la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa e il viceministro alla Salute Sileri non hanno dubbi.

“Credo che l’obbligatorietà del vaccino anti- possa essere una precondizione per lavorare nel settore pubblico. Se dovessimo renderci conto che c’è un rifiuto che non si riesce a superare, io penso che nel pubblico non si possa lavorare. Non si può stare in una , dove si dovrebbe lavorare per la salute delle persone ospitate, e mettere a rischio la loro vita. Il nostro paese ha deciso che i bambini, se non sono vaccinati, non possono andare nelle scuole pubbliche. Non credo che possa non valere per i , per gli operatori sanitari, per gli insegnanti” dice la Zampa ad Agorà. Sileri ha ribadito il concetto ancora più veementemente in una nota: “Medici e infermieri restii a fare la vaccinazione anti Covid-19 “hanno sbagliato lavoro”.


Primo Piano

Derby Arcuri: “Spero vinca la Roma”. Lotito interviene a gamba tesa

Avatar

Pubblicato

il

Polemiche a non finire per la battuta del Commissario Arcuri sul derby capitolino. Il Presidente della Lazio è stato costretto a intervenire pubblicamente.

Spero che la Roma vinca il derby. Se preferisco il successo nella partita di domani o la risoluzione della crisi di governo? Il derby è fra 25 ore, per la seconda non basteranno. Speriamo che il nostro umore sia buono domani sera e possa continuare nel tempo”. Così Arcuri nell’arco di una conferenza stampa. La reazione del mondo Lazio non si è fatta attendere soprattutto nelle parole del Presidente Lotito all’Adnkronos: “Prendiamo atto che al commissario Arcuri non manca occasione per professare la sua fede calcistica. Quella di oggi è però una battuta davvero infelice in un contesto totalmente sbagliato. Credo che il commissario straordinario abbia altre priorità per migliorare l’umore degli italiani che meritano tutti, indipendentemente dalla fede calcistica, rispetto e considerazione”.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA