Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Primo Piano


PUBBLICITA

Vaccino per chi lavora nel pubblico? “Chi non lo fa ha sbagliato lavoro!”

Il vaccino dal medico

Vaccino per chi lavora nel pubblico? Si discute sull’obbligatorietà del vaccino soprattutto per determinate categorie: la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa e il viceministro alla Salute Sileri non hanno dubbi.

“Credo che l’obbligatorietà del vaccino anti-Covid possa essere una precondizione per lavorare nel settore pubblico. Se dovessimo renderci conto che c’è un rifiuto che non si riesce a superare, io penso che nel pubblico non si possa lavorare. Non si può stare in una Rsa, dove si dovrebbe lavorare per la salute delle persone ospitate, e mettere a rischio la loro vita. Il nostro paese ha deciso che i bambini, se non sono vaccinati, non possono andare nelle scuole pubbliche. Non credo che possa non valere per i medici, per gli operatori sanitari, per gli insegnanti” dice la Zampa ad Agorà. Sileri ha ribadito il concetto ancora più veementemente in una nota: “Medici e infermieri restii a fare la vaccinazione anti Covid-19 “hanno sbagliato lavoro”. 

Ti potrebbe interessare

Primo Piano

Il Codacons sta preparando un esposto all'Ordine dei Medici per chiedere la radiazione di Burioni

Attualità

L'anticorpo Monoclonale potrebbe rappresentare la soluzione migliore per accelerare il processo di abbattimento delle varianti Covid-19

Attualità

Tra le conseguenze del diffondersi del Covid coprifuoco e restrizioni varie la fanno da padrone in quella che sembrava destinata a essere l'estate della...

Mondo

Oms Covid - L'organizzazione Mondiale della Sanità, nel corso del briefing di Ginevra, ha fatto presente la possibilità dell'arrivo di nuove varianti

Pubblicità