Valerio Massimo Manfredi
Valerio Massimo Manfredi

Lo scrittore Valerio Massimo Manfredi trovato privo di sensi in casa

Con lui c’era una donna, anche lei esanime; si pensa a una fuga di gas

Roma, zona Trastevere. Lo scrittore Valerio Massimo Manfredi è stato trovato esanime in un appartamento in via dei Vascellari 71 insieme a una donna. L’ipotesi è che i due siano rimasti intossicati da una fuga di monossido di carbonio mentre erano a letto, proveniente da una perdita alla caldaia. Sono però ancora in corso gli accertamenti della polizia al riguardo. L’allarme è stato lanciato dalla figlia, che ha chiamato i vigli quando ha visto che non riusciva a entrare in casa. Lo scrittore è stato portato all’ospedale San Camillo, mentre la donna all’Umberto I: fortunatamente non sarebbero in pericolo di vita.. L’edificio intanto è stato evacuato in via preventiva dai Vigili del Fuoco, per verificare da dove sia partita la perdita di monossido di carbonio.