Operazione della Digos contro associazioni neonaziste: indagati e perquisizioni anche a Roma

Operazione della Digos contro associazioni neonaziste. Militari al lavoro anche nella Capitale.

Operazione della Digos contro associazioni neonaziste. il bilancio parla di ventisei persone finite sul registro degli indagati e di numerosi sequestri. Ad entrare in azione, questa mattina all’alba, gli uomini della Polizia di Stato di Napoli. I quali hanno battuto palmo a palmo le abitazioni di tutti i coinvolti. Per loro ci sarà ora da rispondere di associazione sovversiva di stampo neonazista e suprematista. L’operazione è solo un troncone di un’indagine a più vasto raggio, che di concerto alla Digos del capoluogo campano ha visto in prima linea anche il personale della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione. Proprio quest’ultimo infatti si occupa del contrasto all’estremismo e al terrorismo interno.

Le perquisizioni sono partite dalla Campania per allargarsi ad un pò tutto il territorio nazionale: coinvolte infatti, oltre alle province di Napoli, Caserta e Avellino, anche quelle di Ragusa, Lecce, Roma, Siena, Ferrara e Torino. Al lavoro i comparti Digos locali, in collaborazione con agenti della Polizia Postale.