Finto giocatore della Lazio attirava ragazzine sui social: arrestato

Finto giocatore della Lazio attirava ragazzine sui social. Singolare vicenda in quel di Bari

Finto giocatore della Lazio attirava ragazzine sui social. E’ successo a Bari. Protagonista della vicenda un 48enne, che per approcciarsi a giovani ragazze aveva inventato un escamotage davvero curioso: raccontava di avere 15 anni e di giocare nelle giovanili biancocelesti. Una fantasia che gli è costata carissima: al termine delle indagini, la Procura del capoluogo pugliese ha infatti chiesto al gip del Tribunale della città di emettere nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Richiesta accolta ed eseguita dagli agenzia della Polizia Postale di Puglia e Piemonte. L’uomo dovrà ora rispondere di violenza sessuale e pornografia minorile: avrebbe infatti indotto con l’inganno le vittime, tutte minorenni, a compiere atti osè e poi ad inviargli foto e video che li documentassero. Le indagini sono partite dopo che la madre di una delle giovanissime, dopo aver rinvenuto delle foto intime della figlia in un account di famiglia, si era rivolta alla Polizia Postale di Foggia. Rapporti virtuali ma non solo tra l’uomo e le sue vittime: con una si era perfino messo d’accordo per incontrarsi nella sua città. Una volta che la ragazzina lo aveva raggiunto, aveva finto di essere lo zio del 15enne e aveva provato a farla salire in auto per accompagnarla da quest’ultimo. Un invito che fortunatamente la minore, accompagnata da un’amica, ha rifiutato.