ROMA CASAL BRUCIATO Rapine col buco al ginocchio: scattano le manette dei CC

ROMA CASAL BRUCIATO Rapine col buco al ginocchio: singolare vicenda nel quartiere del IV Municipio

PIAZZA DANTE Il rapinatore in azione 2

ROMA CASAL BRUCIATO Rapine col buco al ginocchio. E’ di quanto sono venuti a conoscenza nelle ultime ore i Carabinieri della Stazione Prenestina. Al termine delle indagini, coordinate dalla Procura capitolina, è finito in manette un cittadino romano di 36 anni, già noto alle forze dell’ordine. I militari, su disposizione del GIP del Tribunale di Roma, ne hanno poi eseguito la custodia cautelare in carcere. Dovrà rispondere di gravi indizi in merito a due rapine, avvenute lo scorso mese di ottobre, ai danni di altrettanti esercizi commerciali in zona Prenestino. A tradirlo un dettaglio dell’abbigliamento: uno strappo presente sul jeans indossato in entrambi i colpi.

Il primo nella serata del 5 ottobre, vittima un negozio di ristorazione di via Facchinetti. Volto coperto da mascherina chirurgica e coltello in pugno, l’uomo, dopo esservi entrato, si è diretto verso il bancone. Sotto minaccia ha costretto una dipendente a consegnargli l’incasso e poi è fuggito a piedi. Tempo qualche ora e ha concesso il bis: nel pomeriggio del giorno seguente ha infatti preso di mira un supermarket in via Angeli. Anche in questo caso, stavolta però con l’ausilio di una pistola, si è fatto consegnare il denaro in cassa e si è dileguato.

Sulle sue tracce si sono immediatamente messi i Carabinieri. I quali, grazie al racconto dei testimoni e alle immagini della videosorveglianza presenti in zona, sono riusciti alfine ad identificarlo. E, dopo averne perquisito l’abitazione, a rinvenire e sequestrare sia gli abiti che la pistola usati per le rapine.

CAMBIA GDPR