Ombrelloni a 100 euro e spiagge inaccessibili. La denuncia di Udicon

Udicon, unione per la difesa dei consumatori, è intervenuta in merito al tema delle concessioni balneari

spiagge inaccessibili

Spiagge inaccessibili: continua a tenere banco il tema delle concessioni balneari. A tal proposito è intervenuta Udicon Emilia Romagna, che ha posto l’accento sulla necessità di regolamentare la situazione: “Le spiagge sono beni pubblici e in alcune località il prezzo degli ombrelloni supera i 100 euro. Questa condizione è insostenibile e, stando così le cose, molte spiagge diventano inaccessibili per numerosi cittadini. I prezzi devono rispettare il livello di paga degli italiani”.

SPIAGGE INACCESSIBILI, UN PATRIMONIO DA REGOLAMENTARE

La spiaggia in Italia rappresenta un patrimonio importante che va regolamentato. Urge l’introduzione di bandi trasparenti che tengano conto degli investimenti e delle professionalità acquisite. Al tempo stesso è doveroso che venga consentito di inserirsi nel circuito a quelli imprenditori che fino a questo momento non ne hanno avuto la possibilità“. Così, ai microfoni dell’agenzia Dire, il presidente di Udicon Emilia Romagna Vincenzo Paladini.