Supermercati assaltati, Coldiretti lancia l’allarme: “Psicosi pericolosa”

Supermercati assaltati, l'associazione per l'agricoltura avverte sui rischi di svuotare gli scaffali

supermercati assaltati

Sono stati diversi e in diverse città d’Italia i casi di supermercati assaltati. Le persone sono preoccupate dalla mancanza di alcuni prodotti che potrebbe venirsi a creare tra le conseguenze della guerra in Ucraina e sono corse ai ripari. Non curanti degli aumenti ai prezzi, hanno provveduto a riempire i carrelli, a volte anche più di quanto loro necessario. Una situazione per fermare la quale, sottolinea Coldiretti, non sono bastate nemmeno le rassicurazioni da parte delle catene di distribuzione. Il caos corre veloce quindi e i rischi, a lungo andare sarebbero devastanti: “L’accumulo di scorte può provocare solo inutili sprechi di prodotti alimentari“, sottolinea l’associazione.

SUPERMERCATI ASSALTATI, SPRECHI MA NON SOLO

Che, a conferma di quanto dice, snocciola alcuni dati: “In Italia in media finiscono nella spazzatura 31 chili di prodotti alimentari a persona. Vale a dire, una spesa totale di 7,4 miliardi di euro. Si capisce bene quindi come questa psicosi degli acquisti sia pericolosa per sé e gli altri“. Ma questa non sarebbe l’unica ripercussione: “Si alimentano – aggiunge – anche speculazioni sui prezzi del cibo, pagate da quei 5,6 milioni di italiani in povertà assoluta“. Coldiretti conclude quindi con alcuni ‘consigli: “Programmate e diversificate gli acquisti, preferendo prodotti freschi e di stagione italiani. L’offerta di questi ultimi infatti aumenterà in primavera“.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK