Altare della Patria occupato, lo sfregio dei turisti pasquali al monumento

Altare della Patria occupato, tra picnic sulla scalinata e controlli che scarseggiano

altare della patria occupato
Ultimo aggiornamento:

Altare della Patria occupato. Destano decisamente rabbia le immagini viste ieri ai piedi del celebre Vittoriano. La zona, dopo le restrizioni per la pandemia, è tornata infatti in questo weekend di Pasqua ad affollarsi di visitatori. I quali però, invece di approfittarne per ammirarne e immortalarne la bellezza, si sedevano sui gradini per prendere il sole o consumare panini e bibite. Del tutto incuranti dei divieti imposti per contrastare il degrado e favorire la salvaguardia di quello che è un simbolo della storia d’Italia.

ALTARE DELLA PATRIA OCCUPATO, IL PRECEDENTE

Quest’ultimo, lo ricordiamo, era stato già violato poco prima del lockdown 2020, quando anche allora alcuni turisti furono beccati a fare il bagno nella Fontana dell’Adriatico. In quell’occasione, dal Ministero della Cultura non tardò ad invocare maggiori presidi, soprattutto nelle parti esterne dell’area. Ma evidentemente le sue parole sono cadute nel vuoto: assenti o quasi infatti i controlli da parte delle forze dell’ordine. E purtroppo c’è chi ne ha approfittato.