Ndrangheta a Roma, le manette della Dia a 43 persone

Ndrangheta a Roma, maxi operazione contro le cosche tra la Capitale, la provincia e altre zone d'Italia

ndrangheta a roma dia
Ultimo aggiornamento:

Brutto colpo per la ndrangheta a Roma. A metterlo a segno, nel corso di vari blitz sull’asse Lazio-Calabria, gli uomini della Direzione Investigativa Antimafia. Proprio questi ultimi stanno infatti tuttora eseguendo i provvedimenti di custodia cautelare, emessi dal Gip di Roma su richiesta della Dda capitolina. Destinatari alcuni soggetti ritenuti esponenti di una ndrina locale, con radici nella Capitale e che mirava a controllare e gestire attività economiche in diversi settori.

NDRANGHETA A ROMA, LE ACCUSE AI COINVOLTI

Altre misure, prese dal Gip per volontà della Dda di Reggio Calabria, si stanno inoltre eseguendo in queste ore, al pari di perquisizioni e sequestri. I coinvolti sono chiamati a rispondere di associazione mafiosa e favoreggiamento, nonchè di detenere e vendere armi, sia comuni che da guerra. Dalle indagini sulla ndrangheta a Roma è emerso infine che la cosca, oltre a controllare il territorio e il tessuto economico, avrebbe anche piazzato propri uomini all’interno delle amministrazioni locali.