Dybala alla Roma, scende in campo Mourinho: la richiesta alla società

Dybala alla Roma, lo vuole Mourinho. Secondo quanto riporta stamani Il Corriere dello Sport, lo Special One si sarebbe mosso in prima persona per sforare il budget e mettere a segno il colpaccio. Una richiesta esplicita, rivolta con decisione alla società, per spiccare definitivamente il salto verso l’alta classifica. Cercherà l’accordo Josè, prima con i Friedkin e poi con lo stesso attaccante. Che, dal canto suo, spinge per approdare all’Inter, dove Marotta lo aspetta a braccia aperte. Le vie del calciomercato, però, si sa, sono infinite e Mou è deciso a percorrere quella che porta dritta allo ‘scippo’, per rivitalizzare un mercato che finora non lo sta convincendo.

DYBALA ALLA ROMA, LE CONDIZIONI PER IL SI’

A dargli una mano per Dybala alla Roma potrebbe essere proprio quell’Edin Dzeko passato appena un anno fa dal giallorosso al nerazzurro non senza clamore. Senza la sua cessione, infatti, Dybala non avrebbe una casella nell’attacco di Inzaghi da occupare. In più, serve che l’argentino abbassi le sue pretese in termini di stipendio. E non è detto che non lo faccia, dopo che la sua prima richiesta (un triennale da 8 milioni più bonus e commissioni) aveva spento le speranze di Thiago Pinto. Per non rischiare di restare disoccupato, Dybala potrebbe dunque optare per un porto più sicuro, anche a dispetto di ambizioni e forza di squadra minori.

DYBALA ALLA ROMA MA NON SOLO NEL MERCATO GIALLOROSSO

Il suo arrivo in giallorosso passa però anche dalla cessione di Zaniolo, l’unico in grado di finanziare l’operazione. Il numero 22, come noto, è nel mirino della Juve, che lo ha scelto proprio per sostituire Dybala. E con 40 milioni, più il cartellino dell’argentino, sarebbe più che sicura di portarselo a casa. Per la Joya della Roma, che farebbe così fronte alle delusioni provenienti dal fronte centrocampo: da Frattesi, per cui il Sassuolo non si smuove da 30 milioni, a Sergio Oliveira, vicino al Galatasaray. Preso Matic, potrebbe dunque restare Veretout, a cui potrebbe essere aggiunto un innesto di qualità. In avanti, invece, resta forte la pista (a parametro zero) Solbakken.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

1 commento

I commenti sono chiusi.

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE