Roma, spranghe chiodi e bottiglie contro gli agenti: un fermato

Roma, spranghe chiodi e bottiglie contro gli agenti. Terrore stamattina in zona Prenestina

Roma prenestina
Ultimo aggiornamento:

Paura in zona Prenestina

Roma, spranghe chiodi e bottiglie contro gli agenti. Le vittime fanno parte del Reparto Volanti e del Commissariato San Lorenzo. Teatro dell’episodio l’incrocio tra via Prenestina e via Palmiro Togliatti, nel quadrante est della Capitale. L’aggressore è un uomo di origine straniera, che, visibilmente alterato, stava gettando alcune bottiglie in strada. E quando i poliziotti sono intervenuti per fermarlo, ha rivolto le stesse contro di loro. Ne è nata una colluttazione, al termine della quale l’esagitato è stato arrestato.

SPRANGHE CHIODI E BOTTIGLIE, FERITO UN POLIZIOTTO

Nello scontro uno degli agenti è rimasto ferito: stava provando a disarmare lo straniero quando quest’ultimo lo ha colpito ad una gamba. E’ stato dunque costretto al trasporto presso il pronto soccorso del Policlinico Umberto I, dove è stato medicato. Anche i colleghi hanno subito dei traumi, fortunatamente più lievi. Durante le fasi concitate, si sarebbe inoltre udito un colpo di pistola esploso in aria, probabilmente da uno dei poliziotti. Dopo il fermo, l’aggressore è stato portato e poi trattenuto in commissariato e a breve sarà ascoltato dall’Autorità Giudiziaria.

prenestina