Virginia Raggi su Tor Vergata: “Riqualificare la zona a prescindere da Expo 2030”

Virginia Raggi

Virginia Raggi: “Riqualificazione di Tor Vergata necessaria a prescindere da Esposizione Universale”

E’ sempre stata vicino alle periferie e anche stavolta Virginia Raggi lancia un segnale importante verso Tor Vergata, borgata del VI municipio, vicinissima a Tor Bella Monaca, designata come zona per organizzare Expo 2030.
“In questi mesi di lavoro, la Commissione Expo2030 ha dialogato costantemente con i vari stakeholder del quadrante di Tor Vergata per comprendere al meglio quali siano le reali esigenze della comunità locale. Parliamo di un territorio che necessita di una profonda e adeguata opera di rigenerazione urbana che riguardi scuole, teatri, centri sportivi, luoghi di aggregazione e infrastrutture di vario genere. 
Una riqualificazione socio-culturale che, al netto delle opere di mobilità legate al buon esito della designazione, va concepita e attuata a prescindere dalla candidatura all’evento, nell’ottica del pieno rilancio di un quadrante che versa in condizioni certamente problematiche. 
L’auspicio della Commissione Expo2030 è che le istanze del territorio siano ascoltate e prese in considerazione sin da subito, senza ulteriori attese legate a Expo2030. Fermo restando che il nostro supporto al lavoro dell’Amministrazione nel favorire il buon esito della candidatura di Roma Capitale continuerà, ovviamente, a essere massimo”, conclude l’ex sindaco Virginia Raggi.