Serpentara, casa occupata ad anziano morto: in 2 finiscono sotto processo

Serpentara, casa occupata ad anziano morto: incredibile vicenda risalente al 2020

Serpentara, casa occupata ad anziano morto. Teatro di questa surreale storia una palazzina di proprietà dell’Ater in via Lablache. Protagonista, secondo Il Messaggero, una coppia, residente in un appartamento vicino a quello in cui l’uomo dimorava. Nell’impresa i due sarebbero riusciti grazie ad un abile stratagemma: avrebbero persuaso la figlia del defunto che dei ladri avrebbero potuto approfittare della morte del proprietario per svaligiare l’abitazione. Con la scusa di andare a controllare se ogni cosa fosse al suo posto, si sono così fatti dare le chiavi. E le hanno usate per non solo per entrare in casa, ma anche per prendervi stabile dimora.

casa occupata ad anziano morto serpentara

CASA OCCUPATA AD ANZIANO MORTO, COPPIA A PROCESSO

Dopo avervi portato le proprie cose, hanno infatti provveduto a cambiare la serratura del portone d’ingresso. Un gesto che quest’oggi è costato loro un rinvio a giudizio presso il Tribunale di Roma. E’ stata infatti la famiglia dell’anziano a denunciare la coppia, che ora sarà giudicata dal pm Carlo Villani. E dovrà rispondere di occupazione abusiva, ma non solo. Sembra infatti che i due si sarebbero tenuti tutto ciò che hanno trovato nella casa occupata ad anziano morto: dagli arredi ai vestiti, fino ai ricordi. Nulla di tutto questo sarebbe stato restituito ai congiunti dell’uomo. Nonostante le numerose richieste rivolte da questi ultimi e puntualmente diniegate dagli occupanti.

 

ULTIME NOTIZIE