Migranti Ocean Viking, la Francia in soccorso dell’Italia: “Pronti a prenderne parte”

Migranti Ocean Viking, il caso continua a tenere banco. In 234 si trovano ad oggi ancora a bordo della nave della Ong tedesca e aspettano di approdare nel porto sicuro sulle coste italiane. Una possibile soluzione è però arrivata in queste ore direttamente da Parigi: il governo francese si è infatti detto pronto ad accogliere una parte dei migranti, non appena l’Italia darà il via libera allo sbarco. La conferma in tal senso è giunta dalle frequenze della radio transalpina ‘RMC-BFMTV’.

MIGRANTI OCEAN VIKING: “ITALIA NON DEVE ESSERE LASCIATA SOLA”

Insieme alla Germania – ha detto Darmanin – abbiamo detto all’Italia, che se accoglierà la nave umanitaria Ocean Viking, anche noi accoglieremo una parte dei migranti, delle donne e dei bambini. Lo faremo perchè riteniamo che l’Italia non debba prendersi carico da sola del fardello di questo arrivo di migranti“. Il ministro dell’Interno ha poi aggiunto di aver incontrato il suo omologo italiano Piantedosi, dicendosi certo che “l’Italia rispetterà il diritto internazionale“.

MIGRANTI OCEAN VIKING: “ITALIA HA FIRMATO TUTTE LE CONVENZIONI INTERNAZIONALI”

Ma, dall’altro lato, si è mostrato perfettamente consapevole della situazione problematica del nostro Paese relativamente ai flussi. “Il fatto che per geografia sia il paese più vicino a questa nave non significa che l’Italia debba essere lasciata sola“, ha sottolineato Darmanin. Che ha poi evidenziato la “grande parte di umanità” svolta dal nostro paese. Il quale, ha rimarcato, “come membro dell’UE, ha firmato tutte le convenzioni internazionali“. Che, ha concluso, parlano chiaro: “Se una barca con dei naufraghi a bordo chiede di accostare, la deve accogliere il porto più vicino e più sicuro. In questo caso, l’Italia“.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE