Seguici sui Social

Centro Storico

Roma è una latrina. I vigili sgomberano l’area a ridosso di Colle Oppio

Pubblicato

il

Roma Colle Oppio

La Polizia Locale di Roma Capitale continua senza sosta la sua attività di contrasto ai fenomeni di degrado urbano. Recentemente, gli agenti del I Gruppo Centro Storico hanno concluso un intervento di recupero di un’area verde situata ai piedi del Parco del Colle Oppio, precisamente in via Giovanni Mario Crescimbeni, non lontano dalla Domus Aurea, dove si era sviluppato un insediamento abusivo.

Nel corso dell’operazione, è stata individuata una baracca improvvisata utilizzata come dimora, composta da lamiere, coperte e altri materiali di fortuna. Gli occupanti, tuttavia, non erano presenti sul luogo al momento dell’intervento. Inoltre, parte del terreno circostante, che si trovava su una leggera inclinazione di una collina, era stata livellata per renderlo più accessibile.

Grazie all’intervento della Polizia Locale, l’area è stata riportata al suo stato originario, con la completa rimozione dell’insediamento abusivo. Le operazioni sono state condotte con il supporto del personale di AMA, che ha impiegato ben cinque mezzi per rimuovere una considerevole quantità di rifiuti e strutture precarie, garantendo la pulizia del sito.

Attualità

Roma domenica ecologica ai Fori Imperiali: che belli i giochi di strada, veramente ‘social’

Pubblicato

il

Roma domenica ecologica

Roma domenica ecologica – Nella vivace via dei Fori Imperiali, affollata di romani e turisti che hanno colto l’opportunità della domenica ecologica per godersi una giornata all’aria aperta, grandi e piccini hanno avuto l’occasione di immergersi nei Giochi di Strada, grazie all’evento organizzato dall’APS Rigeneriamoci e coordinato con cura da Dora Cirulli. Questa manifestazione, vincitrice dell’avviso pubblico “Raccolta di proposte progettuali per la realizzazione di eventi, manifestazioni e progetti di interesse per l’Amministrazione Capitolina”, promosso da Roma Capitale in collaborazione con Zetema Progetto Cultura, ha registrato numeri da record e una partecipazione senza precedenti, in un contesto unico nel suo genere.

I giochi di strada ai fori Imperiali nella  domenica ecologica a Roma

Il tiro alla fune, la campana, il tiro al barattolo, i giochi da tavolo e da terra, la corsa con le uova e i quattro cantoni hanno animato l’atmosfera sin dalle prime ore del mattino fino oltre le 17:00, offrendo emozioni e divertimento a tutti i partecipanti.

In questa domenica ecologica a Roma le parole di Doria Cirulli “Davvero una giornata speciale, “In una location meravigliosa, riproponendo il successo di alcuni anni fa. Abbiamo voluto dimostrare che tutti possono divertirsi come facevano i nostri nonni, riscoprendo le sensazioni ed emozioni del passato, ma adattandole al contesto attuale e rendendole capaci di coinvolgere sia giovani che meno giovani. Questa è la nostra filosofia che intendiamo portare anche in altre suggestive aree della città e oltre i confini di Roma.” 

 

Continua a leggere

Centro Storico

Domenica Ecologica a Roma, stop auto 24 marzo 2024: orari e dove

Pubblicato

il

Domani, 24 marzo, a Roma si terrà la quinta e ultima domenica ecologica, durante la quale sarà bloccata la circolazione delle auto. Il sindaco Roberto Gualtieri ha emesso un’ordinanza che prevede il divieto di circolazione dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30 nella nuova Zona a Traffico Limitato (Ztl) fascia verde.

Sono esentati dal divieto di circolazione i veicoli che utilizzano metano, Gpl, trazione ibrida o elettrica, veicoli bi-fuel (con doppio sistema di alimentazione benzina-Gpl o benzina-metano), anche se trasformati con impianto a Gpl o metano e omologati in classe Euro 3 e successive, veicoli Euro 6 a benzina, ciclomotori Euro 2 e successivi e motocicli a 4 tempi Euro 3 e successivi.

Fonte

Continua a leggere

Centro Storico

Ncc Roma, “La Lega e il ministro Salvini continuano a mentire”. Sciopero il 25 marzo

Il 25 marzo “la prima primavera di Roma” da tutta Italia arriveranno nella capitale per protestare nei confronti del ministro Salvini Salvini

Pubblicato

il

Ncc Roma

Ncc Roma – Il clima di frustrazione e delusione nei confronti del Ministro Salvini e del suo partito, la Lega, è evidente nel dibattito sul codice della strada riguardante le sanzioni al noleggio con conducente (NCC).

Nonostante le promesse precedenti di intervento da parte del governo, il confronto alla Camera dei Deputati ha evidenziato una mancanza di azione concreta. Le parole rassicuranti del Ministro Salvini a luglio 2023 e le garanzie fornite dalla dott.ssa Elena Griglio del MIT durante incontri con rappresentanti di Taxi ed NCC sono state percepite come mere promesse vuote. Anche l’intervento dell’onorevole Furgiuele (LEGA) alla Camera dei Deputati, annunciando la presentazione di un ordine del giorno per sollecitare il governo sull’argomento, è stato considerato poco convincente e privo di sostanza.

Le richieste dell’associazione Ncc Italia

L’Associazione NCC Italia, insieme ad altre organizzazioni del settore, ha deciso di manifestare il proprio dissenso organizzando un corteo di macchine che si muoverà per le strade di Roma fino a Piazza della Repubblica il 25 marzo. Questa sarà un’opportunità per esprimere tutto il disagio nei confronti di un Ministro che sembra ignorare il concetto di neutralità e che ha trascurato gli interessi delle imprese, delle famiglie e del sistema di mobilità nazionale a favore di interessi politici più stretti.

La dichiarazione del Presidente dell’Associazione NCC Italia, Luca Notarbartolo, riflette il crescente malcontento e la determinazione del settore NCC a far sentire la propria voce e a richiamare l’attenzione sulle questioni che lo riguardano. Fonte

Continua a leggere

Centro Storico

Taxi Roma, “Patanè ci prende in giro ed Elisabetta Lancellotti dove sta?”. Monta la protesta dei sostituti alla guida

Pubblicato

il

Taxi Roma, “Patanè ci prende in giro ed Elisabetta Lancellotti dove sta?”. Monta la protesta dei sostituti alla guida

Il Comitato sostituti alla guida taxi di Roma Capitale ha espresso forte disappunto nei confronti dell’Assessore alla Mobilità, accusandolo di ingannare i lavoratori riguardo alla questione del rilascio di nuove licenze taxi.

In una nota ufficiale, i rappresentanti del Comitato sostituti hanno affermato che durante un incontro tenutosi il 14 marzo, l’Assessore aveva promesso un dialogo avviato con la Regione Lazio per ottenere finanziamenti o accesso al credito in vista del bando per 1000 nuove licenze taxi.

Tuttavia, secondo quanto riportato dal Comitato, le informazioni ottenute dagli esponenti della maggioranza politica della Regione Lazio non confermano alcuna interlocuzione in merito, e pertanto non sono a conoscenza delle intenzioni del Campidoglio riguardo a questa tematica.

Il Comitato sostituti si dice deluso e sorpreso dal silenzio della vicepresidente della commissione mobilità, Elisabetta Lancellotti, consigliera tassista, la quale ha sempre espresso rapidamente e chiaramente le sue opinioni sul trasporto pubblico non di linea, ma sembra essere assente ingiustificata su questo importante tema che riguarda i sostituti alla guida. Il Comitato auspica che la consigliera Lancellotti possa presto esprimere il suo pensiero in merito alla questione delle nuove licenze e ai problemi dei sostituti alla guida, auspicando una maggiore attenzione e sostegno da parte delle istituzioni competenti.

Continua a leggere

Centro Storico

Vila Borghese Incidente. E’ un medico di 37 anni la vittima. Romeno positivo all’alcol test. Che fine l’Italia…

Pubblicato

il

Roma: medico di 37 anni muore investito da auto a Villa Borghese, guidata da romeno positivo all’alcol test

Cronaca Roma – La scena tragica si è verificata martedì sera, quando un uomo di 37 anni di nome Luca F., specializzando in Medicina e originario della Sardegna, è stato investito in via di Porta Pinciana, di fronte all’ingresso principale di Villa Borghese. Il giovane stava correndo, uscendo dal parco, quando è stato colpito da una Bmw guidata da un 26enne romeno che risultava positivo all’alcol-test. Purtroppo, Luca è deceduto sul colpo e la sua identità è stata confermata solo la mattina successiva, quando la famiglia è stata contattata dalla Polizia Locale.

La famiglia di Luca, proveniente dalla Sardegna, è in arrivo a Roma per procedere con il riconoscimento del corpo. Il giovane specializzando non aveva con sé documenti, ma solo il cellulare. Il guidatore della Bmw è stato indagato per omicidio stradale con l’aggravante della positività all’alcol e il veicolo è stato sequestrato. Ulteriori analisi sono in corso per ricostruire la dinamica esatta dell’incidente, anche grazie alla visione delle immagini delle videocamere di sorveglianza.

Il II Gruppo Parioli della Polizia Locale ha impiegato tutta la notte per identificare Luca F. e informare la sua famiglia della tragedia. La morte del giovane specializzando ha scosso la comunità e ora si cerca di fare luce sull’accaduto per giungere a una piena ricostruzione dei fatti.

Fonte

Continua a leggere

Centro Storico

Paura a Trastevere. Crolla un muro alto 6 metri

Pubblicato

il

Paura a Trastevere per il crollo di un muro di tufo alto 6 metri in Via di San Francesco di Sales n. 20,

Sul posto sono interventi i vigili del fuoco di Ostiense e il funzionario di Guardia.

Il crollo del muro di tufo lungo 25 mt e alto 6 mt per fortuna nom ha causato feriti, ma solo qualche macchina danneggiata. Sul posto le forze dell’ordine. La strada è stata interdetta.

Continua a leggere

Centro Storico

Pasqua 2024 a Roma, record di turisti: più di un milione, meglio dell’anno scorso

Pubblicato

il

Pasqua 2024, a Roma record di turisti: più di un milione, meglio dell’anno scorso. Dati confermano.

La città di Roma è affollata in occasione della Pasqua del 2024, confermando il record stabilito l’anno precedente. Secondo Alessandro Onorato, assessore al Turismo di Roma, si prevede un’affluenza di 455mila turisti, in aumento del 5,28% rispetto al 2023, e oltre un milione di presenze, con un incremento del 3,56%. Le stime dell’Ente Bilaterale del turismo per il ponte pasquale indicano un superamento dei numeri del 2023, confermando la crescita strutturale del turismo nella Capitale. Roma sta vivendo una crescita solida e duratura grazie a eventi culturali, sportivi e di intrattenimento, che generano nuovi posti di lavoro e attraggono visitatori. La previsione è che la crescita continuerà nei prossimi anni, a condizione che la città rimanga attrattiva, soprattutto con l’organizzazione di grandi eventi.

Lo scorso anno, a Pasqua, Roma ha registrato oltre un milione di presenze turistiche, con la previsione di superare quest’anno il milione e 115mila turisti. Le previsioni attuali non tengono conto dei last minute, che contribuiscono significativamente al settore turistico. Secondo Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma, la conferma del record del 2023 è un’ottima notizia. Le stime dell’Enit per gli esercizi alberghieri e complementari di Roma Capitale e della Città Metropolitana mostrano una crescita degli arrivi e delle presenze, con un interesse crescente anche per il litorale del Lazio.

L’assessore al Turismo della Giunta Rocca, Elena Palazzo, sottolinea l’interesse turistico verso il litorale sud del Lazio, con mete come l’isola di Ponza inserita tra le 20 destinazioni europee da non perdere nel 2024. Gaeta e Latina sono entrambe finaliste per il titolo di Capitale della Cultura 2026. Durante la Pasqua si prevede un forte incremento di turisti, attratti dalla bellezza paesaggistica, la storia e le tradizioni dei borghi della zona, offrendo un’alternativa alle mete più popolari.

Fonte

Continua a leggere

Centro Storico

Indagato dipendente del Vaticano. 5.000 euro e numerosi orologi rinvenuti

Pubblicato

il

Indagato dipendente del Vaticano

Indagato dipendente del Vaticano no indagato dalla Polizia di Stato

Cronaca Roma – E’ Indagato un dipendente del Vaticano di 54 anni è stato indagato in stato di libertà dalla Polizia di Stato per il reato di ricettazione dopo aver tentato di vendere un orologio rubato online.

Tutto è iniziato quando un cittadino ha sporto denuncia presso il commissariato Porta Pia per il furto di un orologio marca Hamilton, avvenuto insieme ad altri oggetti dalla sua abitazione. L’uomo ha poi riconosciuto l’orologio in vendita su un sito online.

La Squadra di Polizia Giudiziaria del commissariato Porta Pia ha quindi organizzato un blitz, simulando l’acquisto dell’orologio e contattando il venditore. L’incontro è avvenuto in via Giulio Cesare, dove gli agenti hanno identificato il sospettato: un italiano di 54 anni, dipendente dello Stato Città del Vaticano in qualità di magazziniere.

Le perquisizioni a casa del magazziniere del Vaticano

L’uomo si era presentato all’appuntamento con un’autovettura dello Stato Città del Vaticano. I poliziotti hanno perquisito sia l’auto che l’abitazione del 54enne, sequestrando: numerosi orologi di notevole valore, materiale utilizzato per certificare la genuinità e la garanzia dei prodotti, cartellini per “prezzare” gli orologi, circa 5000 euro in contanti

La collaborazione con la Gendarmeria Vaticana

Prima di portare l’indagato negli uffici di Polizia, gli agenti lo hanno accompagnato a ricoverare l’autovettura presso la Città del Vaticano. Qui, la Gendarmeria ha effettuato una perquisizione nel suo ufficio, rinvenendo altro materiale, tra cui degli orologi. Il 54enne è stato quindi indagato in stato di libertà per ricettazione. Indagati anche tanti influencer.

Sono in corso ulteriori accertamenti per stabilire la provenienza del materiale sequestrato. L’operazione della Polizia di Stato e della Gendarmeria rappresenta un esempio di efficace collaborazione tra le forze dell’ordine per contrastare il reato di ricettazione, un fenomeno che danneggia sia le vittime dei furti che l’economia legale. Fonte

Continua a leggere

Centro Storico

8 marzo a Roma. Sciopero trasfemminista globale contro violenza patriarcale

Pubblicato

il

Sciopero trasfemminista globale a Roma contro violenza patriarcale

Il 8 marzo a Roma sarà l’occasione della giornata di sciopero trasfemminista globale. Le lavoratrici di diversi settori incroceranno le braccia per 24 ore, interrompendo le attività produttive e riproduttive.

Le attiviste del movimento Non Una di Meno hanno annunciato lo sciopero come un modo per protestare contro la violenza patriarcale in tutte le sue forme. L’obiettivo è trasformare la forza manifestata il 25 novembre in un blocco della produzione e della riproduzione, attraversando i luoghi in cui si esercita la violenza patriarcale ogni giorno.

Una manifestazione partirà alle 10 da Circo Massimo e arriverà a Trastevere nel pomeriggio, mentre un presidio è previsto a Largo Argentina per denunciare la gestione corrotta e clientelare della città. Recentemente, le molestie e il mobbing sul lavoro sono state oggetto di un’inchiesta da parte di Fanpage, evidenziando le condizioni sfavorevoli in cui molte lavoratrici si trovano.

Il movimento ha l’obiettivo di estendere lo sciopero anche al di là del lavoro salariato, coinvolgendo forme di lavoro precario, autonomo, informale e non riconosciuto. Il boicottaggio delle infrastrutture che sostengono il genocidio e l’invio di armi è un’altra richiesta del movimento per la giornata di sciopero.

La protesta vuole porre l’accento sul valore delle vite di tutte le soggettività che non trovano spazio nel progetto del governo attuale, evidenziando il poco valore che viene attribuito al tempo e al lavoro svolto da queste persone. La determinazione a scioperare emerge come una risposta a questa sottovalutazione delle vite e del lavoro svolto.

Fonte

Continua a leggere

Centro Storico

Attivista condannato per lancio vernice al Senato. “Lo rifarei!”

Pubblicato

il

Attivista condannato per lancio vernice al Senato: “Lo rifarei”

I tre attivisti che hanno lanciato secchiate di vernice arancione sulla facciata di Palazzo Madama a Roma sono stati condannati a 8 mesi di carcere con pena sospesa e al pagamento di 60mila euro.

Uno dei tre attivisti, Davide, ha dichiarato che si aspettavano la condanna e che quando si adottano azioni di disobbedienza civile è chiaro quali siano i rischi. Nonostante la condanna, per l’associazione Ultima Generazione c’è stata una piccola vittoria poiché il giudice ha riconosciuto dignità alle azioni di protesta nonviolenta.

Davide ha ritenuto la condanna eccessiva e si è sentito ferito dalla descrizione fatta dal pm riguardo alla loro azione come una semplice bravata. Ha anche chiarito che non considerano il loro gesto un attacco alla democrazia, ma un modo di alzare la voce per la tutela dell’ambiente e il valore delle istituzioni.

Nonostante le critiche sui loro metodi, Davide ha sottolineato che ogni giorno scelgono di manifestare e che è importante concentrarsi sulla motivazione delle azioni. Ha anche affermato che non ha rimpianti e che è determinato a continuare nella lotta per il futuro.

Fonte

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA