Seguici sui Social

Attualità

Muore a 58 anni Stefano Violati

Pubblicato

il

La Tragica Scomparsa di Stefano Violati

Stefano Violati è morto a 58 anni dopo essersi scontrato con un cinghiale in via di Santa Cornelia. L’uomo è deceduto all’ospedale Sant’Andrea in seguito all’impatto.

L’Incidente in Moto

Stava viaggiando in sella alla sua moto, una Honda SH 300, quando si è scontrato con un cinghiale. L’impatto è stato violentissimo. Per il motociclista, un cinquantottenne, non c’è stato niente da fare. Dopo lo scontro con l’animale, deceduto anch’esso, ha riportato ferite gravissime. È stato immediatamente trasportato all’ospedale Sant’Andrea, dove è morto a causa delle ferite riportate nell’impatto con l’animale. La vittima si chiamava Stefano Violati: era il figlio dell’ex proprietario delle acque Ferrarelle e Sangemini. L’incidente è avvenuto ieri sera verso le 21 a Roma, in via di Santa Cornelia.

Le Indagini della Polizia

Sul posto sono intervenute le pattuglie della Polizia Locale del XV Gruppo Cassia per i rilievi del caso. Al momento sono in corso le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Secondo una prima ricostruzione, Violati, che stava percorrendo via di Santa Cornelia in sella alla sua Honda SH 300, si è trovato a un certo punto davanti a un animale. Non è riuscito a frenare in tempo e ci si è schiantato contro, cadendo rovinosamente a terra. L’allarme è stato dato immediatamente, ma purtroppo le sue condizioni sono apparse sin da subito disperate agli occhi dei soccorritori. Portato immediatamente in ospedale, i medici hanno fatto di tutto per salvargli la vita, ma Stefano Violati è morto poco dopo l’ingresso nel nosocomio.

Un Problema Ricorrente a Roma

Non è la prima volta che a Roma si verificano incidenti causati dai cinghiali. Data la loro numerosa presenza sul territorio della capitale, capita che attraversino strade trafficate lanciandosi in mezzo alla carreggiata, venendo così investiti da macchine e motorini di passaggio. Questa volta, purtroppo, l’incidente ha avuto un esito tragico.

Fonte

Attualità

San Giovanni, Locale chiuso con blatte e multa di 5.000 euro

Pubblicato

il

Chiusura del Locale a Roma per Carenze Igieniche

I vigili urbani e la Asl hanno chiuso un locale, che aveva blatte e sporcizia nel magazzino in cui venivano conservati gli alimenti, tavoli e faretti abusivi. Di cinquemila euro è la multa per il gestore.

Scoperta di Blatte e Sporcizia nel Magazzino

Sporcizia e blatte è ciò che gli agenti della polizia locale di Roma Capitale hanno scoperto in un magazzino di alimenti di un locale in zona San Giovanni a Roma. L’attività è stata chiusa e il titolare, un quarantaduenne bengalese, ha ricevuto una multa di cinquemila euro. Oltre alle gravi carenze igienico sanitarie, il gestore sarebbe anche responsabile di altre irregolarità, come l’occupazione di suolo pubblico non regolare e l’installazione abusiva di faretti per illuminare il marciapiede esterno al locale. A svolgere l’intervento sono stati appunto i vigili urbani, insieme agli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Viminale e agli addetti della Asl di competenza territoriale.

Chiusa un’Attività di Somministrazione a San Giovanni

Secondo le informazioni apprese, ad essere stato chiuso temporaneamente dagli agenti della polizia locale di Roma Capitale del I Gruppo Centro Storico è un’attività di somministrazione in zona San Giovanni, un quartiere molto frequentato anche da turisti, oltre che dai romani. L’intervento dei vigili urbani rientra nell’ambito delle verifiche presso esercizi commerciali e locali pubblici. All’interno del magazzino dove il gestore dava indicazione di conservare gli alimenti, che poi venivano utilizzati in cucina per preparare i vari piatti da servire ai clienti, c’erano blatte e sporcizia. Una condizione igienico sanitaria carente e potenzialmente pericolosa per la salute del consumatore, perché appunto il cibo non veniva conservato in maniera corretta.

Tavoli e Faretti Abusivi

Durante i controlli, gli agenti hanno inoltre scoperto che il locale occupava il suolo pubblico in maniera non regolare, e che aveva installato faretti in modo abusivo, i quali venivano usati per illuminare il marciapiede esterno al locale, dove erano stati posizionati tavoli. Sono state inoltre rilevate irregolarità nei rapporti di lavoro dei due dipendenti presenti nell’attività. I vigili urbani e la Asl hanno chiuso il locale e multato il gestore.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Accoltella la moglie a Tor Vergata: 50enne arrestato per tentato omicidio

Pubblicato

il

Arresto per Tentato Omicidio

I carabinieri hanno arrestato e portato in carcere un 50enne per tentato omicidio. Avrebbe accoltellato la compagna 41enne durante una lite per motivi economici.

L’Incidente e l’Arresto

Un uomo di cinquant’anni è stato arrestato per il tentato omicidio della compagna e portato nel carcere di Regina Coeli. L’episodio di violenza risale ai giorni scorsi ed è avvenuto in un’abitazione in via Salvatore Barzilai, nella zona di Tor Vergata a Roma. A finire in manette è un cinquantenne di nazionalità cinese, che ha accoltellato la compagna quarantunenne, la quale ha dovuto ricorrere a cure mediche ed è grave. A rendere esecutiva la misura di custodia cautelare in carcere sono stati i carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Frascati.

Immagine di Repertorio

Immagine di repertorio

L’Accoltellamento per Motivi Economici

Secondo quanto ricostruito in sede d’indagine dagli investigatori, era la mattina di qualche giorno fa quando l’uomo avrebbe accoltellato la moglie con diversi fendenti al culmine di una lite nata per motivi economici. A dare l’allarme sono stati alcuni cittadini cinesi, conoscenti della coppia, dopo che il cinquantenne li aveva avvisati di quello che aveva appena fatto. Subito, preoccupati per le condizioni di salute della donna, hanno dato l’allarme, chiamando il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiedendo l’intervento urgente di un’ambulanza per una donna accoltellata dal compagno, che si trovava in condizioni gravi. Hanno anche indicato ai soccorritori l’indirizzo dell’abitazione della coppia.

Intervento dei Soccorsi

Sul posto, ricevuta la segnalazione, è arrivato il personale sanitario in ambulanza, che ha soccorso la quarantunenne e l’ha trasportata con urgenza al Policlinico di Tor Vergata. Giunta al pronto soccorso in codice rosso, la paziente è stata affidata alle cure dei medici, che l’hanno sottoposta agli accertamenti del caso. È stata ricoverata in gravissime condizioni per le ferite d’arma bianca riportate.

Arresto e Sequestro dell’Arma

I carabinieri hanno arrestato il cinquantenne e lo hanno portato nel carcere di Regina Coeli, dove si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di comparire davanti al giudice per l’udienza di convalida. I militari hanno anche sequestrato il coltello con il quale avrebbe colpito ripetutamente la compagna.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Calendario ufficiale dei saldi estivi 2024 a Roma e nel Lazio: quando iniziano.

Pubblicato

il

Inizio dei Saldi Estivi

L’inizio dei saldi estivi è previsto a partire da sabato 6 luglio fino a sabato 17 agosto: 43 giorni per acquistare abbigliamento e scarpe al miglior prezzo.

Saldi Estivi a Roma e nel Lazio

Sabato 6 luglio 2024 iniziano i saldi estivi a Roma e nel Lazio. La data ufficiale è stata decisa dalla Regione Lazio e ricade nello stesso giorno in cui sono iniziate le promozioni nel 2023. Il giorno atteso dai cittadini per utilizzare gli sconti e acquistare tanti prodotti a prezzi ridotti si sta avvicinando!

Coinvolgimento e Attesa

Ogni anno i saldi estivi coinvolgono migliaia di persone da tempo in attesa di promozioni per acquistare soprattutto scarpe e prodotti d’abbigliamento. Inizieranno sabato 6 luglio i saldi estivi del 2024: si ritorna al primo sabato del mese come giorno prescelto, così come è stabilito dalla conferenza delle Regioni di far partire gli sconti nel medesimo giorno in tutto il territorio nazionale, così da evitare. L’anno scorso la scelta invece è ricaduta sempre sul giorno 6 che era però un giovedì.

Durata dei Saldi

Quando iniziano i saldi a Roma e fino a quando durano

Con un comunicato stampa diramato il 16 maggio 2024, dal Presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga si è stabilito che i saldi estivi cominceranno sabato 6 luglio 2024 e termineranno sabato 17 agosto 2024. Le vendite promozionali dureranno quindi 43 giorni. I capi che beneficeranno dello sconto dovranno essere caratterizzati da stagionalità, non potranno quindi essere soggetti a saldi quelli continuativi o che non siano prodotti considerabili “di moda”.

Regole sui Prezzi per i Negozi

Le regole sui prezzi per i negozi

I commercianti non possono effettuare sconti nei 30 giorni antecedenti alla data ufficiale di partenza dei saldi. Inoltre, durante il periodo dei saldi estivi, saranno obbligati a esporre sia il prezzo antecedente il 6 luglio che quello nuovo applicato per i giorni delle promozioni. Si spera così di applicare un sistema di trasparenza nei confronti dei clienti e molte etichette avranno così anche la percentuale di ribasso applicata. Il cambio dopo l’acquisto è lasciato alla discrezionalità del commerciante.

Saldi Estivi 2024 a Milano e in Lombardia

Quando iniziano i saldi estivi 2024 a Milano e in Lombardia: il calendario ufficiale

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Donna muore a Ladispoli trascinata dalla corrente contro scogli durante il bagno in mare

Pubblicato

il

La Vittima e l’Incidente

La vittima, una donna di sessantadue anni, è morta nel pomeriggio di oggi a Torre Flavia a Ladispoli. Ferita l’amica che si trovava con lei, trasportata sotto shock all’Aurelia Hospital.

Dinamica dell’Incidente

Una donna è morta nel pomeriggio di oggi mentre stava facendo il bagno in mare a Torre Flavia, a Ladispoli. Si tratta di un’insegnante di sessantadue anni, di cui non è stata resa nota l’identità, trascinata dalla forte corrente sugli scogli, dove ha sbattuto la testa. La donna, che in quel momento si trovava con un’amica e non sapeva nuotare, è morta sul colpo molto probabilmente a causa della ferita al capo. Ferita l’amica che si trovava con lei, insegnate anch’essa, ma non in pericolo di vita.

Intervento delle Forze dell’Ordine

Sul posto sono arrivati gli agenti della Polizia Locale e i Vigili del Fuoco con la squadra 26a Cerveteri. Quando le forze dell’ordine sono arrivate sul posto la donna era già deceduta, il corpo era tra gli scogli. Nelle prossime ore si deciderà se sarà sottoposta ad autopsia o meno, ma non ci sono dubbi che si sia trattato di un incidente, anche se ulteriori accertamenti sono al momento in corso. I primi ad accorrere sono stati gli agenti Silvia Dentini, Simona Antinucci e Diego Galimberti, che hanno sentito le urla di una persona che chiedeva aiuto: hanno attivato subito la macchina dei soccorsi, facendo arrivare sul posto le forze dell’ordine.

Prime Ricostruzioni dei Fatti

Da una prima ricostruzione dei fatti, la 62enne stava facendo il bagno in mare con un’amica. Molto probabilmente non si sono rese conto che la corrente stava cambiando e che nel punto dove si trovavano era molto forte. Quando ha iniziato a trascinarle si sono spaventate: la vittima, non sapendo nuotare, non è riuscita a contrastare in nessun modo la corrente che la stava portando via. D’altra parte, questa era molto forte, e anche per una persona in grado di nuotare sarebbe stato molto complicato resistere a una tale intensità.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Occupazione Illegale di un Banco del pesce al mercato esquilino

Pubblicato

il

Occupazione abusiva del banco al Mercato Esquilino

Un commerciante che detiene regolare licenza per vendere nel Mercato Esquilino di Roma era assente. E così un collega ha pensato bene di occupare abusivamente il suo banco, espandendo così la sua attività di vendita di pesce in modo del tutto illegale.

Lite furibonda tra due bengalesi

Quando il legittimo proprietario è tornato, ha chiesto spiegazioni al collega e rivale, e ne è nata una lite furibonda. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Roma Capitale, I gruppo Centro, per cercare di calmare gli animi. I due litiganti erano due 45enni di nazionalità bengalesi.

Multa e sequestro per il responsabile

I vigili hanno ricostruito l’accaduto e hanno accertato che il collega aveva effettivamente occupato abusivamente il banco lasciato vuoto. In pratica, lo aveva trasformato in una seconda postazione di vendita e, al ritorno del legittimo proprietario, gli aveva impedito di riprendere la propria attività. Nei confronti del responsabile, che si rifiutava di restituire gli spazi, è scattata una multa di oltre 4mila euro e il sequestro sia dell’attrezzatura che della merce esposta, cioè circa due quintali di pesce.

Pesce donato a un istituto religioso

La merce sequestrata è stata in seguito consegnata dagli agenti a un istituto religioso che si occupa di assistenza e volontariato. Al termine degli accertamenti, la postazione al mercato Esquilino è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

Chiuso un locale nel Rione Monti

Cibo conservato tra calcinacci e muffa in un seminterrato: un locale nel Rione Monti è stato chiuso dalle autorità competenti a causa delle gravi condizioni igieniche rilevate.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Incidente tra auto e cisterna, morto il conducente

Pubblicato

il

Tragico Incidente Sul Grande Raccordo Anulare

Il 53enne alla guida dell’autocisterna è morto a seguito di un incidente sul Grande Raccordo Anulare avvenuto questa notte, giovedì 13 giugno poco prima delle 3.

Incidente sul Grande Raccordo Anulare (Foto Twitter Polizia di Stato)

Dinamica dell’Incidente

Un uomo di 53 anni è morto a seguito di un incidente sul Grande Raccordo Anulare avvenuto questa notte, giovedì 13 giugno poco prima delle 3. Un’auto si è scontrata con un’autocisterna, all’altezza del chilometro 57/58, tra lo svincolo per la Pontina e la via del Mare in direzione Aurelia. Dopo l’impatto il conducente dell’autocisterna è deceduto. Sul luogo sono intervenuti la polizia stradale, i vigili del fuoco e il personale Anas per consentire l’arrivo dei soccorsi. Il tratto del Gra è stato interdetto per consentire i rilievi da parte della Stradale.

Indagini in Corso

Immagine

La polizia stradale cerca elementi utili a chiarire la dinamica dell’incidente mortale ed eventuali responsabilità. Le immagini acquisite dalle telecamere del Grande Raccordo Anulare sono al vaglio di chi indaga. Sul posto la sala operativa ha inviato tre mezzi dei vigili del fuoco, le squadre 11A, 4A e il nucleo Crrc, il personale sanitario del 118 e la polizia stradale. I mezzi coinvolti sono stati sequestrati. Non si esclude nessuna ipotesi, neanche quella di un malore al volante.

Conseguenze e Gestione del Traffico

L’incidente, in direzione Aurelia, ha comportato anche nelle prime ore del mattino di oggi conseguenze sulla gestione del traffico veicolare con code tra l’allacciamento per l’autostrada Roma – aeroporto di Fiumicino e la via del Mare, per ripulire la strada dai detriti. Con questa salgono a 68 le vittime della strada tra Roma e provincia nei primi mesi del 2024.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Previsioni: pioggia e nubi sparse

Pubblicato

il

Previsioni Meteo a Roma e nel Lazio per il 13 Giugno 2024

Sole, nuvole sparse e qualche pioggia isolata: queste sono le previsioni meteo a Roma e nel Lazio per la giornata di giovedì 13 giugno 2024.

Condizioni Meteo Generali

Le previsioni meteo per oggi a Roma e nel Lazio sono eterogenee, con alternanza di sole, nubi sparse e, in alcuni casi, qualche pioggia isolata. Le temperature oscilleranno fra i 12 gradi di minima, prevista a Rieti, e i 27 gradi di massima, attesi invece a Roma.

Che Tempo fa Oggi a Roma

La giornata di oggi, giovedì 13 giugno 2024, inizia con un cielo coperto e nuvoloso, e temperature già oltre i 16 gradi centigradi. Dopo qualche grado in meno durante la notte, nel corso della giornata si prevede di raggiungere una massima di 27 gradi, verso le ore 13 circa. Dopo qualche nuvola nel primo pomeriggio, il cielo resterà sereno fino alla tarda serata. Il vento sarà fra debole e moderato e, come riporta Il Meteo.it, non sono previste precipitazioni.

Previsioni meteo nelle Altre Province del Lazio

Come anticipato, la minima regionale oggi spetta a Rieti, dove la temperatura oscillerà fra i 12 e i 24 gradi centigradi. Stessa massima anche a Viterbo, dove però la minima sarà un grado maggiore, aggirandosi intorno ai 13 gradi. Mentre nel Reatino sono attese anche piogge isolate, nel Viterbese si prevedono molte nuvole sparse e il cielo apparirà a tratti coperto, soprattutto in tarda mattinata. Questa situazione proseguirà fino alla sera, quando sembra tornare il sereno.

Previsioni Meteo Roma e Lazio 4 Giugno: Sole e il Primo Anticiclone Africano dell’Estate

Nelle province più a sud del Lazio, il cielo sarà sereno con temperature massime più alte. A Frosinone, fatta eccezione per la mattina quando il cielo è ancora coperto, splenderà il sole. Il termometro oscillerà fra i 14 e i 26 gradi centigradi. Stessa situazione a Latina, dove però le temperature varieranno tra i 17 e i 25 gradi.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Accoltella un uomo alla schiena dopo una lite in strada: ricerca dell’aggressore

Pubblicato

il

L’inizio della lite

Stavano litigando in strada, quando uno dei due ha estratto un’arma e ha colpito l’altro alla schiena, poi è fuggito.

Lite in strada nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 12 giugno 2024, in via Cipro, davanti all’omonima stazione della metropolitana della linea A, a pochi passi da viale delle Medaglie d’Oro. I due, che vivono da tempo come senza fissa dimora, stavano discutendo animatamente quando uno dei due ha accoltellato l’altro. Poi si è dato alla fuga.

Cosa è successo: dalla lite all’aggressione

La discussione si è rapidamente trasformata in una lite sempre più violenta. Poi è avvenuto lo scontro fisico. Uno dei due ha estratto quello che si è presto rivelato essere un’arma da taglio, un coltello o solo un collo di bottiglia, non è ancora chiaro con certezza. Si è gettato addosso all’altro, ferendolo alla schiena. I presenti nella zona al momento dell’aggressione hanno immediatamente dato l’allarme. Sul posto sono subito arrivati gli agenti della polizia dei commissariati più vicini e gli operatori del personale sanitario che hanno subito soccorso l’uomo.

Come sta l’uomo accoltellato alla schiena

Sul posto, non appena arrivati, gli operatori sanitari del 118 si sono precipitati verso l’uomo ferito alla schiena. Lo hanno curato e lo hanno soccorso, poi lo hanno caricato in ambulanza e lo hanno portato d’urgenza al vicino ospedale Santo Spirito. Una volta arrivato presso il nosocomio, le lesioni riportate sono state valutate con un codice giallo: non rischia la vita, ma si trova ancora in ospedale dove è sottoposto alle cure di medici ed infermieri.

Le indagini in corso

Subito dopo lo scontro, sono stati allertati anche gli agenti della polizia. Sono loro che, arrivati dai vicini commissariati, si sono messi subito in cerca dell’aggressore. Secondo le informazioni dei testimoni, dopo aver ferito alla schiena l’uomo, si è immediatamente dato alla fuga, scappando a piedi in direzione Valle Aurelia. Indagini in corso per rintracciarlo.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Incidente in parapendio a Trevignano, grave un 64enne: trasportato in elicottero a Roma

Pubblicato

il

Il Panico dell’Incidente

Non lo vedeva arrivare ed ha fatto scattare l’allarme: il 64enne era rimasto intrappolato in una zona impervia a pochi passi dal Campo delle Rose di Trevignano.

Immagine di repertorio

L’Uscita per il Parapendio

Erano usciti insieme per praticare parapendio, nella zona di Trevignano, sulle sponde del lago di Bracciano, quando è avvenuto l’incidente. Uno dei due ha immediatamente fatto scattare l’allarme, perché non vedeva arrivare l’amico. Così sono arrivati i soccorsi: sono loro che hanno recuperato l’uomo, un sessantaquattrenne precipitato con il parapendio e lo hanno trasportato in elicottero a Roma, al policlinico Agostino Gemelli, per le cure necessarie.

La Caduta con il Parapendio

Era uscito con il parapendio a Trevignano, quando ha avuto un incidente ed è precipitato giù. È successo verso le 20 di ieri, martedì 11 giugno 2024, in via Campo delle Rose, nella vegetazione che si trova a ridosso del Campo noto per gli appuntamenti del 3 di ogni mese della Madonna di Trevignano. L’amico, uscito con lui per la sessione sportiva, si è iniziato a preoccupare non vedendolo arrivare. Così ha fatto scattare l’allarme.

L’Arrivo dei Soccorsi

Non appena allertati si sono mobilitati i soccorsi. Oltre ai carabinieri della caserma locale di Bracciano, sono intervenuti i vigili del fuoco e gli operatori sanitari del 118. Una volta individuato l’uomo, in una zona impervia di Trevignano, difficile da raggiungere, i soccorsi lo hanno raggiunto con un elicottero e lo hanno portato in salvo.

Come Sta l’Uomo Precipitato col Parapendio

Secondo le prime informazioni, l’uomo avrebbe riportato ferite gravi ed è stato soccorso d’urgenza, in codice rosso, ma non rischia la vita. Il sessantaquattrenne è stato trasportato in elisoccorso all’ospedale romano Agostino Gemelli, dove è stato ricoverato e si trova ancora, per le visite necessarie.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Ladri fuggiti nelle fogne durante la notte delle elezioni

Pubblicato

il

Il Colpo alla Gioielleria Bulgari

I ladri entrati attraverso un buco nel pavimento nella gioielleria Bulgari di via Condotti hanno completato il colpo di sabato scorso, 8 giugno, in appena 11 minuti. Sono poi fuggiti all’interno del sistema fognario.

La Fuga nel Sistema Fognario

La facciata della gioielleria Bulgari in via dei Condotti a Roma (Foto da Google Maps)

Il Colpo in 11 Minuti

Un colpo durato appena undici minuti. Poi la fuga con la refurtiva da oltre mezzo milione di euro di corsa per un chilometro nel sistema fognario del centro storico della Capitale, durante la notte elettorale delle europee. Hanno portato via orologi e gioielli e hanno fatto perdere così le proprie tracce. Sembra il racconto di un film, invece è il maxi colpo della "banda del buco" realizzato nella notte tra sabato 8 e domenica 9 giugno nella gioielleria Bulgari, il brand di lusso nel centro storico di Roma, in via dei Condotti, la strada dei negozi d’alta moda.

Ricostruzione del Percorso dei Ladri

Si prova a ricostruire il percorso dei ladri, almeno tre, che sono entrati nel negozio attraverso un buco nel pavimento con un martello fognario. Un colpo che è durato appena undici minuti. L’allarme è scattato intorno alla mezzanotte. Arrivata la segnalazione al Numero Unico delle Emergenze 112, sul posto sono arrivate le pattuglie della Squadra Mobile della Polizia di Stato e della Scientifica. Così come sono entrati, sarebbero fuggiti nello stesso modo, attraverso le fogne.

Le Tre Ipotesi di Fuga

Secondo gli investigatori i malfattori hanno percorso un chilometro nei tunnel sotterranei e hanno sfruttato l’oscurità e la notte elettorale, con le forze dell’ordine tutte concentrate intorno ai seggi. Si considerano tre ipotesi al momento: la prima riguarda il Muro Torto, con dei complici ad attenderli in automobile appena usciti in strada da un tombino; la seconda è il Lungotevere; la terza ipotesi è che si siano nascosti in un luogo vicino al negozio per poi allontanarsi solo successivamente.

La Banda ha Manomesso le Telecamere

Al vaglio le immagini e i filmati forniti dalle telecamere, o almeno i pochi istanti che risultano disponibili per i poliziotti. Le registrazioni hanno immortalato tre ladri in azione solo per alcuni istanti e probabilmente altri due sarebbero rimasti sottoterra per facilitare la fuga. Il gruppo ha poi manomesso due delle videocamere, rendendole inutilizzabili. I malviventi hanno anche ostruito con un cuneo la porta di via Mario de’ Fiori che la vigilanza interna utilizza nelle ore notturne per entrare nel negozio.

Fonte

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA