FROSINONE Lite in casa: trentenne uccide il padre

FROSINONE Lite in casa, trentenne uccide il padre. Nel piccolo comune di Esperia, in provincia di Frosinone, una lite tra padre e figlio è finita nel sangue.

FROSINONE Lite in casa, trentenne uccide il padre. Un uomo è accusato di aver ucciso, forse con un coltello, il papà di 68 anni. Il fatto si è verificato nella tarda serata di ieri. Sono ancora in corso le indagini dei carabinieri ma da quanto trapelato l’omicidio è avvenuto a seguito di una violenta lite scoppiata all’interno dell’abitazione di famiglia. Antonio Teoli, pensionato Fiat è stato colpito a morte dal figlio Marco, disoccupato.

I FATTI

I due erano soli in casa. A un certo punto il giovane avrebbe impugnato il coltello e colpito più volte il genitore. Uno dei fendenti è stato fatale. Ad allertare i soccorsi e le forze dell’ordine sono stati i vicini richiamati dalle urla. Sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo. Il giovane, anche lui rimasto gravemente ferito, è stato ricoverato in ospedale in stato di fermo.

ROMA – OSTIA: DI SCENA LO STREET FOOD

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE