Seguici sui Social

Cronaca

Emergenza blatte a Tor Bella Monaca: “Siamo invasi, aiutateci!”

Pubblicato

in



Emergenza a , ben 3 palazzine invase da questi , ora dovranno liberarsene

Emergenza blatte a Tor Bella Monaca – A Largo Ferruccio Mengaroni gli abitati di tre palazzine non ce la fanno più. Negli ultimi messi si sono visti invadere le dalle blatte. Sono da per tutto e per loro ora è diventato un vero incubo. Le case sono del ma gli hanno fatto sapere che dovranno liberarsi da soli degli animali perché il non ha fondi. Gli inquilini dal canto loro, non hanno i soldi necessari per pagare una ditta esterna che venga e disinfestare le case. Per questo alcuni abitanti (sono 18 le famiglie in tutto) si sono sfogati dicendo: “Alle riparazioni provvediamo da soli, di tasca nostra ma questa volta la cifra è troppo alta. Non si vive più, siamo letteralmente invasi dalle blatte. Abbiamo l’incubo anche di andare a dormire per paura di ritrovarle anche nel letto”.

Un’altra signora: “La somma necessaria per la bonifica di ciascun appartamento ammonta a circa 300 euro non tutti possiamo pagarla, siamo disperati. Abbiamo presentato tante richieste in Municipio ma continuano a risponderci che non ci sono fondi, non sappiamo davvero cosa fare”. 

SEGUICI SU FACEBOOK

AL VIA TEMPTATION VIP

Pubblicità

Cronaca

ROMA Bimba di 10 anni muore dopo operazione all’orecchio: condannati 2 anestesisti

Pubblicato

in

Di



La bambina era morta nel marzo del 2014 a seguito di un’operazione all’orecchio.

Si è concluso il processo legato alla morte della bimba di 10 anni che nel 2014 era stata sottoposta presso la clinica Villa Mafalda ad un’operazione all’orecchio considerata di routine. Sono stati condannati a 2 anni di reclusione i due anestesisti con l’accusa di omicidio colposo, poiché per l’accusa si sarebbero allontanati dalla sala operatoria dopo aver somministrato l’anestesia. La pena è sospesa in quanto subordinata al pagamento di una provvisionale di  550mila euro da destinare ai familiari che si sono costituiti parte civile. Assolti dal giudice il chirurgo, un suo collaboratore e la direttrice sanitaria della struttura perché “il fatto non sussiste”.

ROMA, SGARBI SI CANDIDA SINDACO

SEGUICI SU FACEBOOK

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA