ROMA CIAMPINO — L’aeroporto è stato chiuso a causa del ritrovamento di tre ordigni bellici della seconda guerra mondiale

ROMA CIAMPINO — La scoperta, nel corso dei lavori di manutenzione dei piazzali di sosta degli aeromobili. Allo stato attuale, gli specialisti del 6° Reggimento Genio dell’Esercito sono al lavoro per disinnescare gli ordigni, del peso complessivo di 150 kg, per un totale di 75 kg di esplosivo (stando a quanto riportato da Sky tg24). Di conseguenza l’intera area dell’aeroporto è stata evacuata. “La durata prevista dell’intervento è di circa tre ore. I voli programmati in arrivo a, e in partenza dallo scalo di Ciampino, nella fascia oraria di sospensione delle attività potranno essere ritardati o trasferiti all’aeroporto di Fiumicino. La società Aeroporti di Roma consiglia dunque di contattare la compagnia aerea di riferimento per maggiori informazioni circa lo stato del proprio volo. Ulteriori aggiornamenti verranno forniti in tempo reale sul sito, sull’app e sui social network relativi ad Aeroporti di Roma” ha riferito la società che gestisce gli aeroporti capitolini.

DI MAIO E TONINELLI SUL CASO DICIOTTI

SEGUICI SU FACEBOOK

Ti potrebbe interessare