NO BULLI Lotito e Immobile alla presentazione della campagna

NO BULLI Lotito e Immobile — Questa mattina il presidente biancoceleste e il bomber campano hanno partecipato alla presentazione della suddetta campagna

NO BULLI Lotito e Immobile all’incontro in Regione. Questa mattina alle ore 10.30, presso la Sala Mechelli del Consiglio regionale del Lazio, è stata presentata la campagna NO BULLI, un progetto volto a prevenire i sempre più diffusi fenomeni del bullismo e del cyberbullismo. Tra i promotori, oltre al Vice Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Cangemi, anche la SS Lazio, il Frosinone Calcio e la AS Roma, oltre al Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Lazio Jacopo Marzetti. Presente all’evento, per i biancocelesti, Ciro Immobile, testimonial dell’iniziativa insieme a Florenzi e Ciofani. Oltre ai loro interventi, previsti anche quelli del Vice Presidente della Giunta regionale del Lazio Massimiliano Smeriglio, del presidente della SS Lazio Claudio Lotito, del Vice Presidente della AS Roma Mauro Baldissoni, del direttore Rapporti Istituzionali del Frosinone Calcio Salvatore Gualtieri e dei responsabili dei settori giovanili.

LOTITO

Questo ambiente lo conosco molto bene per motivi lavorativi. Quando sono entrato ho sentito molta nostalgia. Ritengo quest’iniziativa molto importante: noi siamo abituati a sovrastare i più deboli, ma il calcio è uno sport collettivo e propagare il concetto che il più forte prevale incide negativamente sulla formazione dei giovani. Noi, società Lazio, abbiamo organizzato una serie di iniziative per educare non solo i giovani ma anche i genitori: spesso sono loro ad aizzare i figli. Ai tempi degli antichi greci, lo sport era un momento di grande rispetto, si interrompevano anche le guerre, era il più grande momento di civiltà. Noi dobbiamo trasferire alcuni concetti, come quello del rispetto della persona“.

IMMOBILE

Sono un po’ emozionato, è peggio che tirare un rigore. Sono onorato di partecipare a quest’iniziativa, e a nome di tutti i compagni ringrazio la regione Lazio per averci dato l’opportunità di essere qui. Sono d’accordo con quello che ha detto Alessandro Florenzi: noi siamo assolutamente contrari a ogni forma di razzismo e di bullismo”.

Ti potrebbe interessare